IMPIANTI ALIENI: LE ULTIME SCOPERTE

Che mostro hanno scoperto gli scienziati russi nell'Artico

UFO ripreso a Guadalajara, Messico

giovedì 27 febbraio 2014

Astronave gigantesca ripresa in Colombia

Astronave gigantesca ripresa in Colombia

Questo spettacolare video è stato registrato in Colombia verso la fine di Gennaio e pubblicato qualche giorno fa. Notate bene a dir poco l'immensità di questo "oggetto", la sua perfetta forma geometrica con un gioco di luci straordinario a forma stellare. Ora ci rimane da pensare da quanto tempo fosse la, e cosa stesse facendo!



link

mercoledì 26 febbraio 2014

UFO ripreso a Guadalajara, Messico

UFO ripreso a Guadalajara, Messico



Messico, una delle zone preferite da questi oggetti non identificati che si librano nel cielo sopra di Guadalajara, capitale e città più grande dello stato messicano di Jalisco. Questo video è stato girato Venerdì, 14 febbraio 2014. Come potete vedere nel video registrato in pieno giorno da un videoamatore della zona uno delle forse centinaia o forse più di questi oggetti.





link

martedì 25 febbraio 2014

Kiev, (Ucraina) UFO triangolare con tre luci enormi

Kiev, (Ucraina) UFO triangolare con tre luci enormi



Avvistato la sera del 19 Febbraio a Kiev in Ucraina Ufo di forma triangolare con tre enormi luci alla base che cambiano tonalità di colore.
La sua quota risulta molto alta fa pensare ad un atteggiamento di osservazione e a porsi la domanda: Ufo o
Drone?
Guardate

link

giovedì 20 febbraio 2014

Un forte boato avvertito a Fondi (Latina) e cielo illuminato

Un forte boato avvertito a Fondi (Latina) cielo illuminato!

Incredibile boato è stato avvertito dalla popolazione di Fondi la notte del 17-18 Febbraio seguito da un forte bagliore sopra il cielo che è stato ripreso da una webcam del C.M.I. (centro meteo italiano) puntata in direzione Roma. Resta un mistero di questo immenso bagliore che è stato avvistato anche da numerosi cittadini dove anno subito segnalato l'evento. Ora rimane solo la domanda di cosa fosse questo misterioso oggetto che a creato molta preoccupazione nella popolazione. Forse frammenti di un meteorite..?

Rivelazioni

mercoledì 19 febbraio 2014

NELLA MENTE DELL’ALIENO: LA SCIENZA TENTA DI CAPIRE COME PENSANO GLI EXTRATERRESTRI

NELLA MENTE DELL’ALIENO: 
LA SCIENZA TENTA DI CAPIRE COME PENSANO GLI EXTRATERRESTRI
Nell'attesa che un giorno l'umanità entri finalmente in contatto con una eventuale civiltà extraterrestre, alcuni scienziati credono che l'intelligenza aliena sia un argomento da studiare più in profondità. Il primo contatto, potrebbe essere molto più problematico del previsto, dato che i fratelli galattici potrebbero avere comportamenti e percezioni a noi totalmente estranei... e viceversa!
Secondo il parere di alcuni scienziati, il primo contatto con una civiltà extraterrestre potrebbe avvenire entro i prossimi cinquant’anni.
Tuttavia, l’incontro con intelligenze aliene, fiorite ed evolutesi su pianeti molto diversi dalla Terra, potrebbe essere molto più traumatica di quanto si creda.
Potremmo imbatterci in esseri con un intelligenza completamente diversa dalla nostra, con sistemi etici per noi inaccettabili e con modalità di comunicazione totalmente incompatibili con i nostri. Insomma, la vita extraterrestre potrebbe essere al di là della comprensione umana.
Aumentando la consapevolezza che il primo contatto sia una possibilità tutt’altro che remota, un gruppo di scienziati ha cominciato a riflettere in maniera più approfondita su come affrontare questa esperienza potenzialmente inconcepibile.
“Potremmo trovarveli davanti a noi, senza essere in grado di riconoscerli”, spiega Lord Martin Rees, presidente della Royal Society ed astronomo di Sua Maestà Britannica. “Il problema è che stiamo cercando qualcuno di molto simile a noi, ammesso che abbiano qualcosa come la nostra stessa matematica e tecnologia.
Il sospetto è che ci potrebbe essere vita e intelligenza nel cosmo, in forme che non siamo in grado di concepire. Proprio come uno scimpanzé che non può capire la teoria quantistica, potrebbero esserci aspetti della realtà che vanno oltre la capacità del nostro cervello”.
Anche la fisiologia di un alieno potrebbe essere molto diversa. Non si può escludere che un extraterrestre potrebbe avere quattro arti, invece che due. Ma è anche possibile che possano avere decine di tentacoli, a seconda dell’ambiente evolutivo.
Ma la domanda fondamentale è: come possiamo veramente misurare il funzionamento di una mente aliena? Sembra un compito complicato, sopratutto considerando il fatto che non riusciamo ancora ad afferrare completamente la mente umana. Forse, per addentrarci all’interno di una mente aliena, dobbiamo semplicemente smettere di pensare come gli esseri umani.
Un nuovo documento, pubblicato su Acta Astronautica del mese di febbraio, propone un esercizio preliminare allo scopo di costringerci a pensare al di fuori degli schemi umani. L’esercizio si chiama COMPLEX (Complexity of Markers for Profiling Life in Exobiology).
Il progetto mette in comparazione diverse intelligenze non umane, come quelle degli animali, dei microbi e delle macchine, e diverse categorie di comportamento e capacità mentali. “L’obiettivo del COMPLEX sarebbe quello di prepararci alla valutazione di altre specie che potremmo trovare nello spazio”, spiega Denise Herzing, autrice dello studio e biologa presso la Florida Atlantic University.
La ricerca potrebbe rivelarsi fondamentale per l’astrobiologia, la quale si basa prevalentemente sulla comprensione dei terrestri per valutare ciò che c’è sugli altri pianeti.
“Abbiamo utilizzato principalmente due metodi per valutare le intelligenze”, spiega la Herzing. “Il primo si basa sulla valutazione fisica dell’infrastruttura biologica del cervello. La seconda è una valutazione cognitiva che solitamente richiede esperimenti e prove sviluppate da esseri umani, sulla base della convinzione di avere competenze superiori”.
“Naturalmente, ogni specie è intelligente nella misura in cui riesce a sopravvivere nel suo ambiente”, continua la biologa. “Ma altre specie potrebbero avere tipi di intelligenza, determinati della struttura cerebrale e dagli ambienti fisici, complesse come la nostra, ma diverse dalla nostra. Ad esempio, creature complesse senza mani probabilmente non creerebbero cose allo stesso modo degli esseri umani”.
Certamente, la nostra capacità di utilizzare ciò che è presente nel mondo fisico, dalla pietra per le piramidi, al silicio per i nostri computer, è un’opportunità incredibile non posseduta da nessun altro organismo terrestre. Ma la meraviglia ingegneristica di un termitaio, con tanto di regolazione termica, ventilazione, coltivazioni e giardini, ci dice che intelligenze aliene come quelle degli insetti, sono capaci di altrettante straordinarie opere.
“Penso che un giorno potremmo essere in grado di vedere noi stessi come una delle tante specie che si è evoluta con alcune specialità, come il linguaggio vocale e la manipolazione delle cose, piuttosto di considerarci come l’unica specie intelligente del pianeta Terra”, dice la Herzing.
“In realtà, non abbiamo fatto un buon lavoro nel riconoscere altre forme di vita terrestri intelligenti, così come altre culture umane e non umane. Se ci sfidiamo con domande e riflessioni fuori dalla nostra logica umana, tralasciando i nostri pregiudizi, penso che un giorno potremo almeno dare una sbirciatina dietro l’angolo”, conclude la ricercatrice.

sabato 15 febbraio 2014

Avvistamento 27 Gennaio 2014 a Porto Alegre-Brasile. Una nube o un enorme Ufo?

Avvistamento 27 Gennaio 2014 a Porto Alegre-Brasile. Una nube o un enorme Ufo?


La foto che vedete è stata scattata, unitamente ad altre qui sotto, nel cielo della città di Porto Alegre, in Brasile. L’evento è accaduto il 27 gennaio 2014 intorno alle 19:00 locali.
Alcuni esperti, chiamati in causa per esaminare le immagini a grande impatto mediatico hanno riconosciuto nella manifestazione una curiosa nube lenticolare ma i testimoni, che hanno assistito di persona al fenomeno, durato un paio di minuti, sono convinti di aver visto qualcosa di solido fuoriuscire per alcuni istanti dal corpo nuvoloso situato sulla città.
Voi cosa ne pensate?

Guardate



Fonte
tratto da

venerdì 14 febbraio 2014

Attività UFO sulla Torre Eiffel a Parigi, Francia

Attività UFO sulla Torre Eiffel a Parigi, Francia.
Avvistamenti UFO 2014 - Nuovi filmati di un oggetti in rapido volanti nel cielo sopra Parigi, Francia. Questa foto è stata scattata ai primi di febbraio 2014.
Guardate

fonte

giovedì 13 febbraio 2014

Flottillas Ufo attraversano il cielo di Parigi

Flottillas Ufo attraversano il cielo di Parigi


Condividiamo con voi questo video estremamente interessante e crediamo che serve a illustrare molto bene l' avvistamento UFO tipo triangolare s ' . Il Video è stato registrato lo scorso 9 febbraio ( 2014 ), dalla città di Parigi in Francia con una fotocamera Canon M52 . Le immagini mostrano un UFO volare molto in alto attraverso il cielo accanto a una flottiglia UFO o UFO triangolare attraverso le nuvole lasciando una scia nel cielo dopo il suo passaggio. Molto interessante . Si nota la velocità supersonica dell'oggetto e l'altezza.
Guardate


link

martedì 11 febbraio 2014

Avvistato un Ufo incredibile in Messico


Avvistato un Ufo incredibile in Messico

L'avvistamento Ufo in questione risale a qualche giorno fa, ed è avvenuto in Messico di cui non è stato possibile reperire il nome della città.
Come potete notare il video è stato reperito nel web e sembra di buona qualità mostrando questo oggetto che sorvola il cielo di questa fantomatica città del Messico.
Sembra una astronave bella grande che attraversa il cielo senza avere nessun problema che venga intercettata dai Radar!
Guardate




fonte

lunedì 10 febbraio 2014

Mistero Ufo: Il racconto di un rapimento alieno avvenuto in Ohio

Mistero Ufo: Il racconto di un rapimento alieno avvenuto in Ohio


"Nel 1988 la nostra famiglia viveva in un piccolo appartamento in una città della contea di Auglaize, Ohio. Preferisco non rivelare il luogo esatto e il nostro nome per ovvi motivi.
A quel tempo, avevo 11 anni e per 10 mesi ho condiviso la camera da letto con mia sorella.
Una sera, mentre eravamo addormentati, venni svegliato da un suono costante simile a un ronzio proveniente dall'esterno. Il ronzio si protrasse per diversi minuti, per poi scomparire improvvisamente.
Qualche sera più tardi lo stesso suono ricominciò a diffondersi all'esterno. Guardai l'orologio che indicava le ore 03:24.Questa volta, il suono continuò per molti minuti.
Mi alzai dal letto e guardai fuori dalla finestra dalla quale notai nel cielo una piccola, luminosa luce bianca che sembrava pulsare. Guardai la luce per qualche minuto la quale non aveva mai cambiato posizione tranne il suo modo di pulsare che nel frattempo era cessato. Quando quella luce scomparve il ronzio si fermò improvvisamente.



Uno strano odore in camera da letto
La mattina dopo riferii a mia madre di quel suono e di quella luce misteriosa la quale mi disse di non aveva notato nulla. Un paio di sere dopo, mi stavo preparando per andare a letto. Mia sorella si era già addormentata nella sua culla. Entrai nella camera da letto e notai la presenza di un odore strano che ricordava un detergente antisettico.
Guardai verso la culla di mia sorella e notai che era vuota. Visto che poco prima ero andato in bagno precedenza,pensai che mia madre avesse preso mia sorella per portarla nella sua camera da letto. Mi sdraiai sul mio letto a leggere una rivista con il volume della radio molto basso. L'orologio segnava le ore 10:20 PM. Ero convinto che mia madre si fosse addormentata insieme a mia sorella . In quel periodo mio padre lavorava di notte, quindi di tanto in tanto mia sorella trascorreva la notte con mia madre. Mi stavo venendo sonno, così ho spensi la luce e mi sdraiai.

Impossibile muoversi.

Ad un certo punto, venni svegliato da un sogno strano. Mi ricordo di essere congelato e di non potermi muovermi. Sentivo molto freddo anche se era il mese di luglio e non avevamo acceso l'aria condizionata.All'improvviso quel suono ronzante inizio' di nuovo a propagarsi all'esterno. Cercai di scendere dal letto, ma non fui in grado di farlo. Mi sentivo molto debole e disorientato. Il suono ronzante era sempre molto più forte e cominciava a darmi un forte mal di testa.
Provai a chiamare mia madre, ma nessun suono usci' dalla mia bocca. Poi, all'improvviso, la camera da letto inizio' a riempirsi di una intensa luce bianca.
Quella luce era molto brillante e si librava sopra il lettino di mia sorella. Mentre la luce aumentava d'intensita' notai qualcosa che passava attraverso il muro. Mentre cercavo di guardare attraverso quella luce, una strana forma divenne visibile. Era mia sorella che era sospesa in aria in posizione prona.
Mia sorella entro'nella camera circondata da quella luce e attraverso la parete. Il suo corpo discese lentamente e la luce, così come il suono ronzante, comincio' a diminuire e immediatamente ripresi tutte le mie facoltà.
Saltai giù dal letto e andai da mia sorella la quale dormiva e sembrava stare bene. Rimasi accanto alla culla e la guardai mentre il pensiero andava a cosa dire a mia madre di quello che avevo visto. Decisi che cio' che mi era accaduto sarebbe stato il mio grande segreto. Molto tempo dopo, ci siamo trasferiti in un appartamento più grande ove mia sorella ed io avevano le nostre camere personali.
La scorsa settimana io e mia sorella ormai adulti ci siamo riuniti nella sua casa in Michigan insieme alla sua famiglia composta da due figli grandi. Come ci siamo seduti nel suo salotto per discutere, mia sorella inizio' a raccontarmi quello che gli aveva riferito sua figlia di 5 anni. Sembra che sua figlia avrebbe avuto un'esperienza molto simile a quella dell'incidente accaduto a mia sorella quando aveva 10 anni di età.
Prestavo molta attenzione a ciò che mi raccontava. Lei mi guardo' e disse di essere certa di avere vissuto una esperienza insolita e di avere sperimentato diversi rapimenti a seguito di un incontro con un essere strano quando era piccola e che lei aveva vissuto nella sua camera da letto. Purtroppo mia sorella non era in grado diricordare esattamente cio' che era successo. Questa è la mia la storia e non credo che tutto questo è successo solo a me, ne sono molto sicuro.

link

domenica 9 febbraio 2014

L’ultima profezia: la morte di Sharon e l’avvento del Messia


La morte di Ariel Sharon, che si è spento a 85 anni dopo gli otto trascorsi in coma in seguito ad un ictus, un eroe, per gli Israeliani; un assassino, per i Palestinesi. Non è certo questo il contesto nel quale discutere del suo operato- come militare, come politico, come uomo. Ma ne parliamo per una profezia che appare legata alla sua morte e che riguarderebbe addirittura il Messia.

RABBI YITZHAK KADURI
Ad accostare il nome di Sharon all’avvento dell’Unto del Signore che gli Ebrei attendono da millenni è stato Rabbi Yitzhak Kaduri, esperto cabalista e maestro della Torah morto nel gennaio del 2006 all’età presunta di 108 anni. Verso la fine della sua esistenza, il rabbino- venerato come un Tzadik, un grande saggio- più volte parlò in pubblico del Messia e del suo arrivo imminente.
Diceva di averlo incontrato. “Il suo spirito è già in Israele”, affermò una volta, dopo un’intensa preghiera durata 45 minuti. E in un messaggio alla sua Sinagoga, profetizzò che il Messia sarebbe apparso appena dopo la morte di Ariel Sharon.
Ma il meglio doveva ancora arrivare… Ricoverato per una polmonite, sentendo la fine vicina, Kaduri chiuse in una busta un biglietto che consegnò ai suoi seguaci, chiedendo che fosse aperto un anno dopo la sua morte. Così avvenne. Quando, però, nel 2007 , quelle ultime venerande parole vennero lette, esplose un putiferio. In particolare per questa riga: “Egli solleverà il popolo e dimostrerà che la sua parola e la sua legge sono valide.” Nel testo originale in ebraico le prime lettere delle parole che compongono questa frase formano il nome Yehoshua. Ovvero, Gesù.
Insomma, il più influente e carismatico leader religioso ebraico, al quale venivano attribuiti miracoli ed il dono della preveggenza, al cui funerale partecipò una folla immensa in lacrime, avrebbe riconosciuto in Gesù- l’Unto di Dio dei Cristiani- il Messia di Israele. Subito si è aperta una diatriba e l’autenticità di quel foglio autografo è stata da più parti contestata.
Persino il figlio 80enne di Kaduri ha negato che quella fosse la grafia paterna. Per poi ammettere che in effetti l’anziano genitore parlava spesso del Messia e lo aveva anche sognato. “Ha avuto una visione e diceva che sarebbe arrivato presto.“



IL BIGLIETTO AUTOGRAFO DEL RABBINO
Quel presto sarebbe ora. Adesso che Sharon è morto, i tempi sembrano maturi. A preoccupare, sono i precedenti. Nel 2001, dopo l’attentato alle Torri Gemelle di New York, il rabbino ultracentenario annunciò l’inizio di una lunga guerra: da lì a poco gli Stati Uniti sferrarono il loro attacco all’Afghanistan. Nel dicembre del 2004, parlò invece di una grande catastrofe in Oriente. Pochi giorni più tardi, lo tsunami nell’Oceano Indiano provocò 230 mila vittime accertate. Si compirà dunque anche questa ultima profezia?
La domanda non è di poco conto. Perchè per la fede cristiana il secondo avvento del Figlio di Dio implica- inevitabilmente- anche il Giorno del Giudizio Universale e la Fine dei Tempi: insomma, l’Apocalisse, un evento spaventoso di dimensione cosmica. “Il sole divenne nero come un sacco di crine, la luna divenne rossa come il sangue, la stelle caddero sulla Terra”, scrive ad esempio Giovanni.
Ed immagini molto simili, di buio permanente per tre giorni di fila, di morte e di devastazione, compaiono anche in molti messaggi mariani divulgati dai veggenti come segni dell’imminente ritorno di Cristo. Segni che secondo molti interpreti saranno visti proprio dalla nostra generazione.
Un evento epocale di cui però Yitzhak Kaduri ha lasciato una rappresentazione assai meno drammatica. Ecco infatti la descrizione spirituale del Messia, pubblicata dal nipote Yosef, anch’egli rabbino. <È difficile, per molte Nazioni, accettare la leadership di un Messia in carne ed ossa. Come capo, Egli non avrà alcun incarico, ma sarà tra la gente e parlerà tramite i media.
Il suo regno sarà puro e privo di interessi personali o politici. Durante il suo dominio, regneranno solo la giustizia e la verità.
Crederemo tutti in Lui? No, all’inizio alcuni lo faranno ed altri no. Sarà più facile seguire il Messia per i non credenti che per gli ortodossi. La sua rivelazione avverrà in due fasi: prima, confermerà la sua posizione senza sapere lui stesso che è il Messia. Poi si rivelerà ad alcuni Ebrei, non necessariamente ai saggi esperti di Torah. Magari saranno persone comuni. Solo allora si paleserà all’intera nazione. La gente si stupirà e si chiederà:”Cosa, è lui il Messia?”. Molti ne hanno conosciuto il nome, ma non gli hanno creduto.>


RAFFIGURAZIONE MIEDIOEVALE DELL'APOCALISSE
Nessun accenno a catastrofi e tragedie planetarie, solo una lenta, graduale accettazione fino a quando non arriverà al comando- non si capisce se soltanto in Israele o in tutto il mondo.
Due visioni contrastanti, un unico nome: Yehoshua, Gesù. Quale si realizzerà? Nel dubbio, meglio affidarsi alle parole del Vangelo di Luca e Matteo: “Voi state pronti, perchè nessuno può sapere quando il Figlio dell’Uomo ritornerà.” Prepariamoci, ma senza angoscia. E speriamo, anche senza fretta…
Sabrina Pieragostini
link

venerdì 7 febbraio 2014

Spettacolare Ufo sul mare a Monte Hermoso in Argentina


Spettacolare Ufo sul mare a Monte Hermoso in Argentina
Un video registrato da Leandro Mitili, mostra un UFO che emerge dall'acqua. L'avvistamento è stato ripreso il 14 gennaio e ha fatto il giro del web con circa 400.000 visite.
I più scettici affermano che potrebbe trattarsi di una nave crociera, ma vi sono anche persone molto convinte della loro attività nella caccia alle Meduse.

Guardate

giovedì 6 febbraio 2014

UFO tentacolare avvistato nella periferia della capitale in Messico


UFO tentacolare avvistato nella periferia della capitale in Messico
Il rapporto di avvistamento UFO che vi presentiamo è stato redatto dalla ricercatrice messicana Ana Luisa Cid che ha svolto alcune indagini sull’avvistamento di quello che viene definito un UFO tentacolare. Ecco quanto riportato dalla ricercatrice e giornalista Ana Luisa:
Quello che vi presento è un video registrato da Pablo Román il 1 ° dicembre 2013, presso l’Acquedotto della colonia di Guadalupe, a nord di Città del Messico. A mio parere, assomiglia al famoso UFO di Cocoyoc del 1973. Si tratta forse di un UFO inteso come oggetto biologico, molto simile ad un EBANI?










Pablo Román è uno skywacther e monitora il cielo da circa tre anni, dalla sua piccola casa che si trova nei pressi dell’Acquedotto di Guadalupe colonia. Lui stesso ha ottenuto registrazioni molto interessanti, come presentato qui, e che mostra un oggetto che sembra avere appendici o tentacoli.

Guardate il filmato!



fonte
tratto da

mercoledì 5 febbraio 2014

Guy Kirkwood (USAF): “gli extraterrestri vengono in pace”

Guy Kirkwood (USAF): “gli extraterrestri vengono in pace”


Intervista a Guy Kirkwood, alias “Mel Noel”, pilota USAF ritiratosi con il grado di luogotenente e con un vasto bagaglio di esperienze di contatti con una aviazione non terrestre.

di Guido Ferrari (giornalista TV Svizzera)

Ho incontrato e intervistato per la TV della Svizzera Italiana, Guy Kirkwood, alias Mel Noel – questo era lo pseudonimo dietro cui si è nascosto a lungo – a Mesquite, nel Nevada, nel dicembre 1995, in occasione di un convegno internazionale sugli UFO.



Si nota un oggetto lenticolare seguire un caccia Sabre F-86. La foto sarebbe stata scattata durante una delle missioni di intercettazione a cui partecipò Kirkwood
[Guy Kirkwood] Il mio stupore è stato duplice: prima di tutto quello di trovarmi davanti, in carne ed ossa, un personaggio di cui avevo letto e che sentivo appartenente ad un mondo strano e affascinante che sta a cavallo tra la fantascienza e la realtà, che ti incuriosisce perché ti pone in questione in modo profondo un sarà “veramente vero” quello che dice, quello che ha vissuto, e se è così allora… E devo dire che Noel mi sembra credibile. Altro forte stupore: Noel sembra uscire da un film di Spielberg. Faccia larga bruciata dal sole, capelli grossi, spettinati, occhiali Polaroid, vecchio giaccone di pelle da aviatore, un fisico molto prestante per uno ormai vicino ai settanta.

Davvero un personaggio.

La mia prima percezione, dopo poche battute dell’intervista, fu che Noel fosse angosciato: toccare un tema per lui doloroso, legato quasi ad un senso di disperazione.



Oltre al grande oggetto tubolare o sigariforme, nel riquadro in alto a destra si nota qualcosa di anomalo e non riconoscibile (ingrandito nel riquadro in alto a sinistra).

“SE AGISSERO SULLA NOSTRA PSICHE?”

Mi raccontò che nel 1953 e 1954 lui e altri giovani piloti di una pattuglia militare di Sabre F-86 avevano avvistato e filmato più volte una formazione di UFO nei cieli del Colorado.
Quella era la missione per la quale erano stati particolarmente addestrati: erano state mostrate loro centinaia di fotografie di UFO, scattate soprattutto da civili, erano stati avvertiti di possibili effetti della vicinanza di UFO sugli strumenti di volo. Al posto della mitragliatrice, sull’aereo, era stata montata una cinepresa speciale (le Gun-Camera; alcune cineprese usufruivano di pellicole standard, altre ad infrarossi, N.d.R.).
Dopo una serie di uscite senza risultato, nel dicembre del 1953 ebbero tuttavia un primo contatto, senza tuttavia riuscire a scattare fotografie.
Sedici oggetti a forma di disco volavano in formazione a V, vicino alla pattuglia.
Due settimane più tardi avvistarono cinque UFO simili ai precedenti e li fotografarono usando le apparecchiature.
[foto UFO - 25K .jpg] “A quel punto – continuò Noel – cominciavamo a preoccuparci della nostra salute: se gli UFO agiscono sugli strumenti di bordo, danneggeranno anche il nostro corpo, la nostra psiche?”





Guy Kirkwood
Dopo un contatto con riprese riuscite, i piloti, dopo l’atterraggio, ebbero un collasso, come capita talvolta ai piloti dopo un combattimento.
“Bisogna capire che eravamo molto giovani, io avevo 24 anni. Entrare in contatto con qualcosa di così misterioso e di intelligente ci sconvolgeva”.
Chiesero di essere dimessi dall’incarico e lo furono.
Noel mi disse che, mentre volavano accanto agli UFO, in cuffia e in inglese, avevano chiaramente sentito dei messaggi. Veniva detto che “loro” venivano in pace, che la Terra era in pericolo per l’uso incontrollato dell’energia atomica, che l’uomo aveva la possibilità di evitare il disastro se solo avesse seguito i valori dell’amore. Noel e gli altri piloti si chiesero se non avessero avuto delle allucinazioni o se non fossero stati vittima di un impossibile scherzo.

Per Noel era una comunicazione reale e ciò lo sconvolse.

UN MONDO CHE NON AVREBBE VOLUTO

Durante l’intervista, l’emozione di allora riaffiorò:

[foto UFO - 13K .jpg] “I dischi volanti osservati erano a forma lenticolare – continuò Noel – con una specie di cupola sopra; erano di una cinquantina di metri di diametro e di una decina di altezza. Quando erano fermi nel cielo erano circonfusi da una nebbiolina argentea. Quando poi partivano si sarebbe detto che attraversassero i toni dello spettro”.
Le fotografie scattate simultaneamente dagli aerei furono consegnate alla base e di esse Noel non seppe più nulla (venivano regolarmente inviate a Wright-Patterson, N.d.R). Tuttavia me ne consegnò un paio più tardi e purtroppo non gli domandai come mai le avesse. Successivamente, gli chiesi di raccontarmi del suo caposquadriglia, il colonnello Patterson, il quale più tardi scomparve in circostanze misteriose.
Era stanco e abbattuto. Mi disse che, nonostante i tanti avvertimenti ricevuti, il mondo corre come un treno senza pilota verso l’abisso.
Cercai di sdrammatizzare l’atmosfera, ma Noel, dopo un po’, proseguì il suo discorso dicendomi che il mondo che lascia ai suoi nipoti non è quello che avrebbe voluto.
“Il progresso dov’è? Un tempo le madri stavano a casa a curare i figli. Ora sono necessari i salari dei due coniugi per tirare avanti e i figli sono educati da strutture anonime. Cosa vuole che si ottenga? Ciò che conta e che tutto giustifica è la produzione, il guadagno. E poi le armi atomiche e tutte le altre diavolerie. L’ultima invenzione, ma già in via di automatizzazione, è il sistema Haarp – io ne sentivo parlare per la prima volta – che è in grado di influenzare i campi magnetici, di sconvolgere le meteore ecc. Sono tutte cose segrete. gestite da gruppi incontrollabili. È a conoscenza del sistema di gallerie che collega i punti strategici degli Stati Uniti?” e mi mostrò la fotografia di un’enorme scavatrice, scoperta per caso in un cunicolo scavando le fondamenta di una gigantesca costruzione.

LE NOTE DI TIMOTHY GOOD

Non ho voluto e forse nemmeno ho potuto, allora, fargli altre domande sulla sua vita; così, per scrivere questo articolo, ho risfogliato ìl volume di Timothy Good “Above Top Secret”, una vera miniera di informazioni. Leggo che Noel, lasciato il militare, fu pilota professionista civile, continuò a studiare il fenomeno UFO collaborando con il suo amico Gordon Cooper, già pilota militare e astronauta.
Cooper, come è noto, il 27 novembre 1978, in una sua dichiarazione scritta letta alle Nazioni Unite, affermò che nel 1957 avvistò più volte formazioni di UFO nei cieli della Germania.
Come Noel e Cooper, decine di piloti civili e anche militari hanno fatto le stesse dichiarazioni. Inoltre vi sono fotografie, riprese filmate ecc..
In un’altra circostanza Cooper dichiarò che nel 1957 un team militare cinematografico da lui diretto, filmò l’atterraggio di un UFO vicino alla base militare di Edwards, negli USA. Good scrive ancora che Noel gli disse che quando era pilota militare, fu avvertito che parlare di quanto aveva osservato in merito agli UFO gli sarebbe costato 10 anni di prigione e 10.000 dollari di multa.
Otto anni dopo aver lasciato il militare, Noel ne parlò alla radio con lo pseudonimo di Noel, appunto. Poco prima dell’emissione, fu avvicinato da due uomini della CIA e diffidato, ma Noel non diede loro retta, senza conseguenze.
Ma ritorniamo alla caffetteria del casinò dì Mesquite-Nevada. Noel ogni tanto apriva una vecchia valigetta di cuoio – che aveva colpito la mia fantasia – per mostrare qualche documento. Ora parlava veloce, con lo sguardo lontano fissato su un’immagine cupa. E devo dire che anche altri testimoni anziani, del calibro di Noel, mi hanno trasmesso un sentimento di viva preoccupazione e anche di rabbia e di impotenza di fronte alla cecità dei potere.
Da parte mia penso che non si debba cedere al catastrofismo – quante cose inaspettate sono avvenute nella storia – ma rimanere vigili e fare quello che si può, ognuno al proprio posto. Forse un giorno sapremo di più su questo e altri misteri, ma ciò non può distoglierci, fin da ora, dal vivere in modo responsabile.



link

Australia: disco volante sorvola i cieli di Sydney

Australia: disco volante sorvola i cieli di Sydney


2 Febbraio 2014.  Registrato con una videocamera SONY DCR-TRV 530 Night Shot (infrarosso).
Il video che vi presentiamo riguarda uno spettacolare avvistamento di un oggetto discoidale che ruota su se stesso e non si trova ad una quota molto elevata.

L'avvistamento si è verificato nella città di Sidney in Australia di questo oggetto che gira solo nel cielo.....
Guardate il video!









link

martedì 4 febbraio 2014

USA: misterioso fascio di luce fotografato in Alabama


USA: misterioso fascio di luce fotografato in Alabama

Un misterioso fascio di luce è stato fotografato da alcune persone in una località dello stato dell’Alabama. Fotografia e testimonianze sono state pubblicate sul sito web coasttocoastam.com.

Racconto:
“Mia sorella e il giovane nipote, mentre visitavano la mia azienda che si trova a High Note, Alabama, hanno pernottato con in sacchi a pelo nel loro camion la notte del 9 gennaio 2014, sotto un cielo bellissimo e pieno di stelle, quando poco dopo la mezzanotte mia nipote guardò fuori dalla finestra del camper finestra e disse: “Mamma, cos’è quella luce?”
Una luce illuminava due agnelli nel mio gregge di pecore. Entrambi sono andati a indagare, pensando che qualcuno stava giocando oppure fare uno scherzo su di loro.
Mia sorella ha scattato un paio di foto con il suo cellulare mentre si avvicinavano al gregge. Quando ha rilevato che il fascio di luce veniva dal cielo notturno, lei e mia nipote si sono spaventati e corse all’interno del camper.
Il fascio di luce era fermo, immobile e non c’era nessun aereo visibile, nessun suono del motore. Una volta tornati nel camper, mia sorella ha detto che sussurravano tra loro a non andare indietro”.
link

lunedì 3 febbraio 2014

California: UFO a forma di sigaro in una fotografia scattata alla Luna





California: UFO a forma di sigaro in una fotografia scattata alla Luna



La fotografia che pubblichiamo oggi è stata segnalata al centro ufologico MUFON e riguarda la comparsa di un UFO a forma di sigaro immortalato casualmente da un appassionato di fotografia. Ecco la testimonianza rapportata al MUFON:



“Mi sono trovato a prendere alcune immagini della Luna, non ho sentito nulla né visto qualcosa di strano nel cielo, ma quando sono andato a scaricare le immagini al computer, ho notato un oggetto cilindrico strano. Le immagini sono state scattate la notte del 31 gennaio di quest’anno.”







Fonte: © Mufon
tratto da

domenica 2 febbraio 2014

UFO sul vulcano Sakurajima Giappone




UFO sul vulcano Sakurajima Giappone
L'avvistamento Ufo è avvenuto in prossimità del Vulcano dove una cam di monitoraggio a ripreso questa sfera incandescente, come si vede dal video viaggia piano verso sinistra fino dietro la collina.
Si è parlato spesso di questo genere di avvistamenti intorno ai vulcani come all'ipotesi che ci possa essere qualche punto d'ingresso segreto.
L'attività  del vulcano, e la presenza di fumo, gas purtroppo non consente all'uomo di poter accedere.
Guardate!



link