sabato 19 ottobre 2013

Guardiamo in tempo reale il percorso della Cometa ISON


Guardiamo in tempo reale il percorso della Cometa ISON



La Cometa C/2012 S1 o altrimenti nota come ISON, ha suscitato l’interesse degli scienziati soprattutto per le svariate anomalie durante il suo percorsoma soprattutto per l’aspetto imponente nel cielo notturno che si avrà durante il periodo tra novembre e gennaio prossimi.


La cometa si avvicina al Sole (perielio) alla distanza più vicina cioè il 28 novembre 2013 a 0,0124 unità astronomiche o 1860 mila chilometri. Il corpo cometario proviene dalla nube di Oort, il serbatoio delle comete. ISON ha superato il punto più vicino al pianeta Marte, il 1 ottobre e passerà vicino alla Terra il 26 dicembre alle ore 0,4292 AM a 64.210 mila miglia di distanza.



Il 14-15 gennaio, la Terra passerà vicino l’orbita di ISON dove le microparticelle che vengono lasciate dalla cometa a causa della sua vicinanza al Sole, può causare una pioggia di micrometeoroidi, ma questa possibilità viene considerata remota. Secondo gli astronomi, la cometa che ha un diametro di circa 5 km sarà visibile ad occhio nudo, il 14 gennaio 2014.

Potete osservare su questo link il cammino della Cometa verso il Sole attraverso la simulazione, con tutti i dati ottenuti, come la sua velocità rispetto al Sole e la sua distanza e la Terra.



Questa fotografia di ISON (sopra) era fonte di molti commenti e riguarda il nucleo, che può essere composto da tre oggetti e anche a forma di V. Tuttavia, alcuni continuano a sostenere che la ISON ha qualcosa di diverso dalle altre comete conosciute.


0 commenti:

Posta un commento