IMPIANTI ALIENI: LE ULTIME SCOPERTE

Che mostro hanno scoperto gli scienziati russi nell'Artico

UFO ripreso a Guadalajara, Messico

lunedì 30 settembre 2013

Il ritorno all’età dell’oro | Giuliana Conforto


Il ritorno all’età dell’oro | Giuliana Conforto

Introduzione del libro BABY SUN REVELATION




















Dopo il 21 dicembre 2012, molti hanno tirato un sospiro di sol­lievo. Il mondo non è finito e la profezia dei Maya non si è avve­rata. Eppure qualcosa è successo.

L’evento è stato invisibile, ma sensibile, toccante non solo per l’attesa che ha suscitato a livello mondiale, ma anche perché ha segnato il definitivo tramonto di una vecchia era e l’inizio della notte che precede l’alba di quella nuova.

È una sensazione diffusa, per me una certezza: il mondo non fun­ziona, è in preda a una follia sempre più acuta, in una crisi che coinvolge tutti i livelli, umano, sociale e politico.

La “democrazia” significherebbe “governo del popolo”.

Quali “democrazie” fanno gli interessi dei popoli, garantiscono la distribuzione equa delle risorse, le pari opportunità, la salute dell’uomo e dell’ambiente? Sono di fatto paralizzate da schiera­menti “opposti”, poli che discutono sempre e non trovano mai i modi per realizzare la reale giustizia, la prosperità e il benessere, il bene di tutti e di tutto.

Vogliamo l’utopia.

È impossibile? No, oggi è possibile e realizzabile. Dobbiamo “pene­trare le pieghe sublimi della natura” come scriveva Giordano Bruno e “porgere l’altra guancia” come diceva Gesù Cristo.

Questi suggerimenti servono non a fare i buoni, i santi, gli eroi o magari i navigatori, come si dice di noi italiani, ma ad abbando­nare le armi utili all’esercizio del potere. Sono le vie da percor­rere se vogliamo scardinare in modo pacifico, utile al bene co­mune, l’inganno alla base del sistema mondiale: una “cono­scenza” che ignora il significato della Vita.

Qui in Europa abbiamo gli strumenti e lo spessore culturale neces­sari per comprendere che la “conoscenza” è un enorme bluff di cui siamo tutti responsabili in un modo o nell’altro.

Prosegui la lettura su: Il ritorno all’età dell’oro
Postato il 03 febbraio 2013 by giulianaconforto
fonte
link

sabato 28 settembre 2013

Incredibile a Fiumicino spunta un'altro Geyser in mare


Incredibile a Fiumicino spunta un'altro Geyser in mare

27-09-2013 Soffia da una profondità di 8 metri il Geyser marino avvistato ieri, all'ora di pranzo, a circa 300 metri dalla costa, all'altezza della Darsena di Fiumicino.
Sulla superficie del mare è visibile un ribollìo del diametro di oltre 20 mt, la Capitaneria di Porto ha monitorato dall'inizio la situazione ed ha creato un cordone di sicurezza introno all'area. L'esplosione del soffione marino è sotto il controllo della Guardia Costiera oltre che del comune di Fiumicino e dei vulcanologi che proprio in questi minuti stanno effettuando un sopralluogo con l'ausilio delle motovedette della Capitaneria di Fiumicino agli ordini del
Comandante Savarese.Dai primi rilievi effettuati nella mattinata si tratterebbe di emissioni di anidride carbonica (Co2) ma sulla composizione dei gas fuoriuscenti dal mare se ne saprà con più precisione dopo che gli addetti avranno concluso le analisi.
In quel punto l’autorità portuale sta effettuando dei sondaggi a circa 40 metri di profondità per la realizzazione del porto commerciale, lavori che in queste ore sono stati sospesi per la messa in sicurezza dell'area ma che presumibilmente potranno ricominciare a breve.


giovedì 26 settembre 2013

Che cosa nasconde l’“Arca dell’Apocalisse”?


Che cosa nasconde l’“Arca dell’Apocalisse”?:


Nella gelida isola di Spitsbergen, desolato arcipelago delle Svalbard (mare di Barents, un migliaio di chilometri dal Polo) sorge la superbanca delle sementi, destinata a contenere i semi di tre milioni di varietà di piante di tutto il mondo. Lo Svalbard Global Seed Vault, (in italiano “Deposito sotterraneo globale dei semi di Svalbard”) ha la funzione di fornire una rete di sicurezza contro la perdita botanica accidentale del “patrimonio genetico tradizionale”
delle sementi. Una “banca” scavata nel granito, chiusa da due portelloni a prova di bomba con sensori rivelatori di movimento, speciali bocche di aerazione, muraglie di cemento armato spesse un metro. La fortificazione sorge presso il minuscolo agglomerato di Longyearbyen, dove ogni estraneo che arrivi è subito notato; del resto, l’isola è quasi deserta. Essa servirà, fa sapere il governo norvegese titolare dell’arcipelago, a “conservare per il futuro la biodiversità agricola”. Per la pubblicità, è “l’arca dell’Apocalisse”.
Che interesse poteva avere l’Arca dell’Apocalisse, una delle centinaia di banche dei semi presenti al mondo, per Maurizio Blondet, il giornalista cattolico tradizionalista, che lanciò l’allarme quando questa ancora era in fase di allestimento? O per F. William Engdahl del Centro di Ricerche sulla Globalizzazione, che scrisse addirittura un libro, tradotto poi in italiano con il titolo “I semi della distruzione”? 
Oppure per la giornalista Marie-Monique Robin premiata per le sue video inchieste? Alla base esiste un disegno preciso dietro alle pressioni economiche o militari con le quali un ristretto gruppo di potenti agisce nei confronti dei Paesi poveri, obbligandoli a distruggere il proprio millenario sistema di produzione alimentare e a sostituirlo con uno basato sulle grandi fattorie industrializzate e sulla diffusione degli OGM (organismi geneticamente modificati). 
Questo disegno si chiama agri-business, il business dell’industria alimentare, e ha come obiettivo il controllo del mondo attraverso il controllo della risorsa primaria per eccellenza: il cibo. F. William Engdahl è tra i più acuti osservatori del sistema globale, con un interesse particolare per la geopolitica. Nel suo libro ricostruisce la più pericolosa delle alleanze, quella che governa l’industria alimentare. Da una parte le multinazionali, dall’altra i poteri forti. 
Nel mezzo i risultati devastanti dell’agri-business: distruzione dei sistemi agricoli e di allevamento tradizionali, diffusione degli OGM, propagazione di virus o altre gravi malattie per la salute umana, dipendenza dell’agricoltura dei paesi poveri dalle multinazionali, crisi finanziarie, piani di controllo demografico. Ma torniamo all’Arca dell’Apocalisse. 
Il finanziatore principale di questa arca delle sementi è la Fondazione Rockefeller, insieme a Monsanto eSyngenta (i due colossi del geneticamente modificato), la Pioneer Hi-Bredche studia OGM per la multinazionale chimica DuPont; gruppo interessante a cui s’è recentemente unito Bill Gates, l’uomo più ricco della storia universale, attraverso la sua fondazione caritativa Bill & Melinda Gates Foundation.Questa dà al progetto 30 milioni di dollari l’anno. 
Quella gente non butta soldi in pure utopie umanitarie. Che futuro si aspettano per creare una banca di sementi del genere? Dalla “Rivoluzione agricola genetica” finanziata dalla Rockefeller Foundation attraverso varie emanazioni in Paesi del Terzo Mondo, con l’aiuto della FAO e della Banca Mondiale, furono istruite – a spese della Fondazione - generazioni di scienziati agricoli, specie del Terzo Mondo, sulle meraviglie del moderno agribusiness e sulla nascente industria dei semi geneticamente modificati. 
Questi portarono il verbo nei loro Paesi, costituendo una rete di influenza straordinaria per la penetrazione dell’agri-business Monsanto. Tutto nel nome della scientificità umanitaria (“la fame nel mondo”) e di una nuova agricoltura adatta al mercato libero globale. Lo sapeva bene Kissinger quando disse “Chi controlla il petrolio controlla il Paese; chi controlla il cibo, controlla la popolazione”. 
 E iniziò la “Rivoluzione Verde” lanciata da Nelson Rockefeller dal Messico patrocinata dall’agro-scienziato-premio Nobel per la pace Norman Borlaug. Oggi sappiamo che Rivoluzione Verde era il sinonimo pubblicitario per OGM, e il suo vero esito è stato quello di sottrarre la produzione agricola familiare ed assoggettare i contadini, specie del Terzo Mondo, agli interessi di tre o quattro colossi dell’agribusiness euro-americano. 
E vennero gli “ibridi miracolo” e con gli ibridi la relativa autosufficienza e sostenibilità auto-alimentantesi dell’agricoltura tradizionale era finita. Ai semi ibridi seguirono le “necessarie” tecnologie agricole americane ad alto impiego di capitale, gli indispensabili fertilizzanti chimici Monsanto e DuPont e con l’arrivo degli OGM, gli assolutamente necessari anti-parassitari e diserbanti studiati apposti per quello specifico seme OGM. Tutto brevettato, tutto costoso. 
I contadini che per secoli avevano coltivato per l’autoconsumo e il mercato locale, poco importando e poco esportando, non avevano tanto denaro. I piccoli contadini, per le sementi-miracolo e i diserbanti e i fertilizzanti scientifici, si dovettero indebitare “sul mercato”, ossia con gli usurai. I tassi d’interesse sequestrarono il raccolto-miracolo; a molti, divorarono anche la terra. 
I contadini, accade in India specialmente, hanno dovuto lavorare una terra non più loro, per pagare i debiti oppure suicidarsi grazie all’acquisto di questi semi miracolosi che Vandana Shiva chiama “i semi del suicidio”. La stessa rivoluzione sta prendendo piede in Africa. Chilometri di monoculture di cotone geneticamente modificato, sementi sterili da comprare ogni anno. 
Il meglio arriva con le ultime sementi brevettate su scala mondiale dalla Monsanto, insieme al governo USA, le sementi “Terminator” quelle che si suicidano dopo il raccolto, ossia che sono sterili, mentre la tecnologia fa passi avanti con le sementi “Zombie” e crea piante che potrebbero richiedere una applicazione chimica per stimolare la fertilità ogni anno. O paghi per le sostanze chimiche o ti prendi il seme sterile. Questa viene chiamata “sterilità transgenica reversibile”. 
La estensione di sementi geneticamente modificate – ossia di cloni con identico corredo genetico – è ovviamente un pericolo incombente per le bocche umane: una malattia distrugge tutti i cloni, ed è la carestia. E qui si comincia ad intuire perché si sta costruendo l’Arca delle sementi alle Svalbard: quando arriva la catastrofe, le sementi naturali dovranno essere controllate dal gruppo dell’agribusiness, e da nessun altro. 
Le banche di sementi, secondo la FAO , sono 1.400, già per la maggior parte negli Stati Uniti. Le più grandi sono usate e possedute da Monsanto, Syngenta, Dow Chemical, DuPont, che ne ricavano i corredi genetici da modificare. Le altre banche sono in Cina, Giappone, Corea del sud, Germania, Canada, evidentemente non tutte sotto il controllo diretto dei grandi gruppi. 
Perché hanno bisogno di un’altra arca di Noè agricola alle Svalbard, con tanto di porte corazzate e allarmi anti-intrusione, scavata nella roccia? Ora veniamo al cuore del pericolo e il potenziale di abuso insito nel progetto Svalbard di Bill Gates e la fondazione Rockefeller, – si chiede F. William Engdahl - 
Può lo sviluppo di semi brevettati per la maggior parte delle principali colture-sostentamento di tutto il mondo come il riso, mais, grano e cereali da foraggio come la soia in ultima analisi, essere utilizzato in una forma orribile di guerra biologica?
Fonte: http://www.ilfarosulmondo.it/wp/?p=25029
http://www.losai.eu/che-cosa-nasconde-larca-dellapocalisse/
tratto da

mercoledì 25 settembre 2013

Misteriose creature marine “Umanoidi” avvistate nell’Antartico


Misteriose creature marine “Umanoidi” avvistate nell’Antartico



Negli ultimi anni, sono aumentati i rapporti che a tutt’oggi circolano in Giappone circa l’esistenza di umanoidi giganti, ovvero forme di vita che abitano le acque gelide dell’Antartide. I rapporti segnalati da alcuni membri dell’equipaggio, parlano avvistamenti di “Ningen” (“umani”) che sarebbero completamente di colore bianco, con una lunghezza stimata tra i 20-30 metri. Testimoni hanno descritto di aver visto questi esseri con fattezze umane, spesso con le gambe, le braccia, le mani e anche con cinque dita.





 A volte sono descritte come aventi pinne o coda come grandi sirene al posto delle gambe. Le uniche caratteristiche facciali visibili sono gli occhi e la bocca. Secondo un rapporto, i membri di un equipaggio hanno osservato quello che inizialmente sembrava essere un sottomarino straniero in lontananza. Quando si avvicinarono, tuttavia, è emerso chiaramente la forma irregolare della cosa e che questa era viva. La creatura rapidamente è scomparsa sotto l’acqua.

 

 Per molti, l’esistenza del Ningen è considerato una leggenda urbana. Tuttavia, la gente crede che il governo giapponese conserva i registri dettagliati di avvistamenti, ma evita di rilasciare qualsiasi informazione al pubblico e hanno obbligato i testimoni di rimanere in silenzio.

martedì 24 settembre 2013

Siria: truppe di Assad tentano di abbattere un UFO – il video


Siria: truppe di Assad tentano di abbattere un UFO – il video



Il video che vi mostriamo sta facendo il giro del web e riguarda il tentativo da parte delle forze armate siriane di abbattere un oggetto volante non identificato, forse credendo fosse un “drone” spia. Nel filmato si può osservare il volo lento di un velivolo sconosciuto che non somiglia a nessun ipotetico “drone”. L’UFO viene sottoposto al fuoco della contraerea siriana e nel momento in cui i soldati sparano succede qualcosa che nessuno poteva immaginare.





Nel video infatti si può osservare il momento in cui i soldati aprono il fuoco cercando di centrare l’UFO, ma questo scompare per poi riapparire qualche secondo dopo.
Ovvio che i “droni” non possiedono queste peculiarità ad effetto stealth, quindi guardate il video e fatevi una idea su ciò che avviene in Siria.

domenica 22 settembre 2013

Brasile: un disco volante staziona tra le città di Itumbiara e Araporã

Brasile: un disco volante staziona tra le città di Itumbiara e Araporã











Il video della durata di 42 secondi, che riguarda appunto questo spettacolare avvistamento, è stato registrato il 18 Settembre 2013 alle ore 10.15, segnalato attraverso i social network e mostra un vero e proprio oggetto a forma di disco che staziona sulle sponde del fiume Beira Rio. Attendiamo ulteriori informazioni in merito ad altre eventuale segnalazioni di questo avvistamento. Il filmato è stato analizzato e non sembrano esserci artefatti da far presupporre che si possa trattare di un falso. Guardate il video!

sabato 21 settembre 2013

Allarme degli scienziati inglesi: i poli magnetici della Terra sono in procinto di invertirsi

Allarme degli scienziati inglesi: i poli magnetici della Terra sono in procinto di invertirsi



Ricercatori della British Geological Survey in base alle loro indagini scientifiche sostengono che i poli magnetici della terra sarebbero in procinto di invertirsi; ne danno notizia sul sito Bgs, portale del medesimo centro di ricerca.
I ricercatori hanno adottato misure di controllo al fine di monitorare ininterrottamente tale processo mediante l’installazione di un Osservatorio Magnetico nel sud dell stato della Georgia, Stati Uniti, che monitora la SAA, ovvero la South Atlantic Anomaly (Anomalia del Sud Atlantico), una regione terrestre particolare ad alta intensità di radiazioni di particelle provenienti dallo spazio che rappresentano un pericolo per satelliti, navi spaziali e aeromobili proprio perchè lo scudo del campo magnetico terrestre si presenta insolitamente più debole in quest’area rispetto al resto del pianeta, e, a attraverso questo studio si cercherà perciò di comprendere i meccanismi che causano questa carenza di “difesa” nello scudo terrestre.





In questa anomalia quindi, le radiazioni provenienti dallo spazio profondo penetrano direttamente nell’atmosfera della Terra, e secondo Jean-Pierre Valet supervisore della ricerca sull’inversione geomagnetica presso l’Institute of Earth Physics di Parigi afferma: “Uno dei cambiamenti più drammatici che potrebbero verificarsi con un’inversione dei poli sarebbe l’affievolimento dell’intensità dello scudo”.
La prova che i poli magnetici sono in spostamento l’ha rilevato proprio L’Osservatorio Magnetico nel sud della Georgia che ha osservato la SAA in estensione e nello specifico si sta estendendo verso ovest.
Questa per i ricercatori del Bgs potrebbe essere la prova che il campo magnetico della Terra si stia invertendo; e altresì non sanno quale possibile scenario potrà prefigurarsi sul pianeta ad inversione avvenuta. Indizi ci arrivano dal remoto passato del nostro pianeta.



L’ultima inversione avvenne 800 mila anni or sono e la terra fu investita da repentini cambiamenti climatici nonchè dall’estinzione di diverse specie animali. Ma dopo un certo tempo il campo magnetico si ri-stabilizzò fino a come lo conosciamo noi oggi. “Anche se il campo dovesse diventare molto debole, sulla superficie terrestre siamo protetti dalle radiazioni atmosferiche.
Allo stesso modo, come non vediamo e percepiamo la presenza del campo geomagnetico ora, è possibile che potremmo non accorgerci di alcun cambiamento significativo dopo l’inversione”, afferma Monika Korte, direttore scientifico del Niemegk Geomagnetic Observatory al GFZ di Potsdam, in Germania.
Gli scienziati del Bgs vanno avanti nelle loro ricerche nella South Atlantic Anomaly coscienti del fatto che aree come questa possono fornire importanti risposte e significative interpretazioni sul processo di inversione magnetica dei poli terrestri e del suo impatto sull’ecosistema.


martedì 17 settembre 2013

lunedì 16 settembre 2013

Irlanda del Nord: misteriosa entità volante avvistata a Cavehill (Belfast)

Irlanda del Nord: misteriosa entità volante avvistata a Cavehill (Belfast)



Una misteriosa entità volante, sicuramente un Umanoide Volante (UFH) è stata avvistata e documentata il 13 Settembre 2013 nella località di Cavehill a Belfast, Irlanda del Nord. La misteriosa entità era stazionaria, ferma nel cielo, poi ogni tanto effettuava delle lenti manovre, ruotando su se stessa.

Durante la registrazione del video, il testimone ha notato due piccole luci, come se fossero due piccole sferette luminose che si potevano notare intorno alla misteriosa entità.
Guardate il video!







link

domenica 15 settembre 2013

Disco volante avvistato e ripreso in Francia – il video

Disco volante avvistato e ripreso in Francia – il video



Il video che vi presentiamo riguarda uno straordinario avvistamento di un disco volante avvistato e ripreso nella cittadina Suresnes, un comune francese situato nell’arrondissement di Nanterre, nel dipartimento dell’Hauts-de-Seine, nella regione dell’Île-de-France. Il testimone che ha segnalato l’avvistamento racconta:

“Il 13 settembre ho girato uno dei più incredibili video della mia vita, ovvero l’ avvistamento di un UFO. Stavo guardando attraverso una finestra di un ristorante a Suresnes, quando ho visto uno strano oggetto lungo argenteo, a forma di piattello ed era nel cielo visibile tra i palazzi, si muoveva molto lentamente.
Ho pensato che fosse un dirigibile, ma quando ho guardato il video e ingrandita l’immagine con lo zoom, mi sono reso conto che non era nulla di tutto ciò che pensavo. Era veramente chiaro che si trattava di un UFO, un oggetto a forma di disco, senza ala sul retro di essa, senza elica. Un vero e proprio disco volante che volava indisturbato sulle abitazioni.”

Nel video è possibile osservare il movimento lento del disco volante accompagnato da due sfere di luce. Guardate!







link

Colorado: apocalisse alluvione,5 morti,500 dispersi

Colorado: apocalisse alluvione,5 morti,500 dispersi



(ANSA) - DENVER, 15 SET - Piu' di 500 persone risultano disperse oggi in Colorado a causa delle inondazioni dovute alle forti piogge che hanno colpito lo Stato americano e che hanno provocato finora cinque morti. Lo riferiscono le autorita' locali. Anche oggi rimane l'allerta in quanto sono previste piogge che potrebbero provocare ulteriori inondazioni. 
E gia' si contano i danni. Nella sola contea di Boulder saranno necessari 150 milioni di dollari per riparare le strade e i ponti danneggiati dalle violente piogge.

Guarda le foto














sabato 14 settembre 2013

Traffico bloccato per oggetto non identificato in Umbria
























La notizia è apparsa qualche giorno fa sul sito web del Corriere dell’Umbria e merita a mio avviso di essere presa in considerazione. Il 5 settembre scorso, in pieno giorno, gli automobilisti di passaggio sulla statale E45 in prossimità di Città di Castello (Umbria) hanno letteralmente bloccato il traffico stradale nei pressi della galleria di San Paterniano per osservare il passaggio di uno strano oggetto di forma triangolare che sembrava perlustrare la zona sottostante.
Il fatto che, a notare la strana presenza nel cielo, sia stato un nutrito gruppo di persone (sconosciute fra loro) avvalora sicuramente la credibilità dell’evento lasciando poco spazio a spiegazioni di carattere fantasioso. Ora si tratta però di capire di cosa possa essersi trattato.
Rimanendo nel campo degli oggetti non identificati (termine sicuramente adatto a questo caso) potrebbe essere stato un drone militare oppure il volo di prova di un velivolo sperimentale, ma non possiamo certamente escludere a priori la possibilità di un'origine meno tradizionale.
Già, perché secondo le testimonianze, l’oggetto è rimasto visibile per pochi istanti fino a sparire letteralmente nel nulla dinanzi agli occhi degli increduli testimoni….

Fonte: http://www.corrieredellumbria.it
Tratto da

giovedì 12 settembre 2013

Il cancro trasmesso nei vaccini, lo ammette l’azienda farmaceutica Merck

Il cancro trasmesso nei vaccini, lo ammette l’azienda farmaceutica Merck



L’azienda farmaceutica MERCK ha confessato, la tragedia mondiale che sembrava frutto di una mente squilibrata purtroppo invece è una realtà con cui bisognerà confrontarsi. L’azienda ha ammesso di aver inoculato il virus del cancro per mezzo dei vaccini.




La scioccante intervista ovviamente censurata, condotta dallo studioso di storia medica Edward Shorter per la televisione pubblica di Boston WGBH e la Blackell Science, è stata tagliata dal libro “The Health Century” proprio a causa del suoi contenuti, l’ammissione che la Merck ha tradizionalmente iniettato il virus micidiale (SV40 ed altri) capace di provocare il cancro, nella popolazione di tutto il mondo.



Si spiegherebbe infatti l’aumento dell’insorgenza dei tumori negli ultimi 50 anni.

Questo filmato, contenuto nel documentario “In Lies we trust: the CIA, Hollywood and Bioterrorism”, prodotto e creato liberamente dalle associazioni di tutela dei consumatori e dall’esperto di salute pubblica, Dott. Leonard Horowitz, caratterizza l’intervista al maggior esperto di vaccini al mondo, il Dott. Maurice Hilleman, che spiega perché la Merck ha diffuso l’Aids, la leucemia ed altre terribili malattie.



Nei vaccini venduti al terzo mondo si è scoperto che questi contenevano l’ormone B-hCG, un anti fertile se immesso in un vaccino.

La Corte Suprema delle Filippine ha scoperto che oltre 3 milioni e mezzo di donne e ragazze hanno assunto questi vaccini contaminati, così come in Nigeria, Thailandia.



Fonte losai.eu
tratto da

martedì 10 settembre 2013

Usa: spostano testate nucleari

Usa: spostano testate nucleari:



Exclusive: High Level Source Confirms Secret US Nuclear Warhead Transfer
Anthony Gucciardi & Alex Jones
Infowars.com
Un fonte molto alta nella scala gerarchica militare ci ha appena confermato che nella base dell'Air Force Dyess sta spostando testate nucleari nella costa est degli Stati Uniti, un trasferimento segreto di cui non vi è traccia scritta.
Secondo tale fonte, che ci ha fornito numerose volte informazioni corrette riguardo alle attività militari, il comando della base dell'Air Force Dyess ha autorizzato contraenti sconosciuti a traferire le testate nucleari in una località non nota che sembra essere nella Carolina del Sud, da dove poi le testate saranno prelevate e potenzialmente utilizzate.
E' di interesse particolare non solo a causa della situazione siriana la cui escalation ci sta portando ad uno scenario di guerra realistica, ma per il fatto che Dyess ha ripetutamente negato l'esistenza di testate nucleari all'interno della ba
Nel breve report dalla fonte alta in grado, che è stata scritta di corsa per divulgare l'informazione, si legge:
"Dyess sta cominciando a spostare fuori dalla base testate nucleari oggi. Ho avuto una soffiata da DERMO prima. Ha detto che questa è la prima volta che sono a conoscenza di questo dagli anni '80. Nessuna firma è stata richiesta per il trasfermiento...nessuna direttiva. Il comandante della base Dyess era sul posto per rilasciare l'autorizzazione. Nessuno sapeva dove fossero dirette, ma il camionista ha detto che le avrebbe portate nella Carolina del Sud ed un altro camion le preleverà da là"
Il fatto che per questo trasferimento non vi siano firme e che non vi siano tracce documentali è il punto chiave. Mostra come gli apparati militari stiano lavorando in segreto per il trasferimento delle testate nucleari e per di più, sappiamo che DERMO (una base militare in Florida) è un epicentro delle operazioni speciali. Perché Dermo sta operando con le testate nucleari dalla base di Dyess senza traccia di documenti? Questo dimostra che si tratta di una operazione altamente segreta, nello stile delle black operations di cui i militari non vogliono conservare tracce.
Il fatto è che non spostano tutti questi complessi a meno che non abbiano intenzione di usarli. Le testate nucleari non sono spostate alla costa est senza motivo, e la ragione ultima è che questi missili saranno probabilmente usati per qualcosa di più grande della Siria.
L'ufficiale alto in grado è "estremamente allarmato"
Questa ulteriore fuga di notizie dal complesso militare arriva dopo che altre fonti ci avevano rivelato che era stato ordinato di tirare fuori i i bombardieri B-1's e B-2 dalle loro basi (B-1B's da Dyess) da tutta la nazione e non hanno fatto ritorno. Tutto questo sta accadendo tra la crescente crisi siriana che si sta sviluppando come innesco per la TERZA GUERRA MONDIALE tra Russia e Stati Uniti. Adesso, basandoci su questo trasferimento per la Carolina del Sud di cui non vi è traccia e per il quale nessuno ha firmato, dovremmo considerare un disegno che rivela un scenario di guerra estremamente pericoloso.
Ed è essenziale capire che: nessun dubbio che la questione siriana sia enorme, ed è molto probabile che le forze armate americane adesso rispondano direttamente agli ordini di Obama di preparare un attacco, ma in realtà è che la questione più grande riguarda ciò che sta accadendo tra gli Usa e la Russia. Quello che vediamo qui è una guerra per procura diventata seria in Siria, di cui riportiamo da mesi ormai. Perfino i media mainstream ora riferiscono che la guerra per procura contro la Siria è diventata una guerra indiretta contro la Russia attraverso i ribelli siriani e l'esercito di Assad.
Nei media russi si discute apertamente della guerra che gli Usa stanno facendo contro la Russia e di come in sostanza questo ci condurrà alla TERZA GUERRA MONDIALE. Il fatto è che ormai ci stiamo già progressivamente avvicinando alla WW3. Obama e gli Usa stanno già parlando di soldati dispiegati sul suolo siriano ed abbattere il governo di Assad sostenuto dalla Russia. Si stanno già muovendo verso questo scenario di scatenare una guerra, come suggerisce il palese attacco chimico organizzato dai ribelli siriani sostenuti da Obama.
Perché crediate che Obama stia aiutando nell'addestramento, nel finanziare e fornire i sanguinari ribelli siriani dal 2011 attraverso ordini segreti ammessi da Reuters?
Il punto non è aiutare i civili in Siria, che i ribelli di Obama decapitano e assassinano per la gioia delle folle. No, è sempre stato un modo per arrivare alla Terza guerra mondiale tra Russia e Stati Uniti. Ed adesso, con la pazzia di Obama ed il complesso industriale militare, ci siamo arrivati.
Testate nucleari custodite in un bunker, simile a quello descritto dalla fonte militare alta in grado
La terza guerra mondiale sta cominciando
Ho parlato con i miei contatti nei media russi e tutti stanno confermando che la terza guerra mondiale è l'argomento più discusso tra la popolazione e che tutti i militari alti in grado là (russi) sono convinti che l'incidente siriano sia un catalizzatore - come una scintilla.
C'è un motivo se la Russia ha cominciato a radunare 160.000 truppe ed equipaggiamento militare pesante a seguito del bombardamento israliano su un deposito di missili russi in Siria. C'è un motivo se le truppe, insieme al contingente navale ed ai bombardieri sono state fatte preparare per essere pronte a combattere lungo il confine.
Ne abbiamo riferito mesi fa quando i media erano troppo impegnati a parlare del caso Trayvon Martin per parlare della terza guerra mondiale.
Stiamo osservando l'inizio della terza guerra mondiale se non riusciamo a FERMARLA. L'ELITE E' PAZZA e ubriaca di potere per lanciare qualsiasi cosa se significa appagare la sete di potere e controllo. RIngraziando, adesso abbiamo un pubblico più conscio su cosa sta accadendo e capace di ostacolare i piani di guerra come ammessi dal consigliere di Obama Zbigniew Brezinski la scorsa settimana, ma ci vorrà molta più consapevolezza per fermare gli attacchi che Obama intende lanciare e progettati da anni.
Consigliamo di aggiornarvi su Infowars e Storyleak per conoscere gli sviluppi
Una vittima dell'attacco nucleare su Hiroshima - ciò che ognuno deve guardare in prospettiva di un evento nucleare che si profila all'orizzone se non cambiamo i piani
Tradotto ed adattato da Barbara Notav


Canada: disco volante vola a bassa quota sopra il Nat Bailey Stadium di Vancouver

Canada: disco volante vola a bassa quota sopra il Nat Bailey Stadium di Vancouver



Il video che vi presentiamo riguarda lo spettacolare avvistamento di un UFO che vola a bassa quota sopra il Nat Bailey Stadium di Vancouver. Vancouver è una città costiera della provincia canadese della Columbia Britannica ed è situata nella parte meridionale della provincia e rappresenta uno dei maggiori porti dell’Oceano Pacifico.
Il 3 Settembre 2013 uno dei tanti spettatori che si trovava nello stadio di Nat Bailey ha osservato e registrato con la propria videocamera un oggetto discoidale multicolore, che volava a bassa quota. L’UFO è stato avvistato da decine e decine di persone nello stadio e dal video si può vedere benissimo.
Guardate!!





venerdì 6 settembre 2013

Invasione biblica di cavallette in Oklahoma

Invasione biblica di cavallette in Oklahoma:




6 sett 2013 - Una eccezionale invasione di cavallette sta colpendo in questi giorni l'Oklahoma, e secondo le autorita' saranno necessarie settimane perche' il fenomeno,che sta assumendo proporzioni bibiliche, diminuisca.
Migliaia di insetti saltellanti stanno coprendo marciapiedi strade ed edifici.Secondo gli esperti e' abbastanza normale durante questo periodo dell'anno la presenza di questi insetti, ma quest'anno evidentente le mutazioni climatiche avranno inciso facendo proliferare a dismisura queste colonie di animaletti.

http://illuminazione-e-ignoranza.blogspot.it/

tratto da

giovedì 5 settembre 2013

Vaticano: Papa Francesco avverte, rischio di guerra globale

Vaticano: Papa Francesco avverte, rischio di guerra globale



CITTÀ DEL VATICANO- La voce più forte sulla Siria arriva dal Vaticano, che da un attacco armato vede i rischi di una guerra mondiale.
Parole che pesano come macigni, specie se pronunciate il giorno dopo l’appello di Papa Francesco all’Angelus di domenica, dove ha gridato «mai più guerra, mai più guerra», un appello che ricorda quello drammatico di dieci anni di Giovanni Paolo II alla vigilia dell’attacco in Iraq.
E Bergoglio ieri ha scritto un nuovo tweet, sempre riferito alla crisi in Siria e ai rischi di guerra. «Vogliamo un mondo di pace, vogliamo essere uomini e donne di pace», ha scritto dal suo account .I rischi di un conflitto globale sono stati paventati dal vescovo Mario Toso, segretario del Pontificio Consiglio Giustizia e Pace, il dicastero “competente” sull’analisi delle questioni strategiche e umanitarie. 
«La via di soluzione dei problemi della Siria non può essere quella dell’intervento armato. La situazione di violenza non ne verrebbe diminuita. C’è, anzi, il rischio che deflagri e si estenda ad altri Paesi», ha affermato il presule salesiano ai microfoni di Radio vaticana.
«Il conflitto in Siria contiene tutti gli ingredienti per esplodere in una guerra di dimensioni mondiali e, in ogni caso, nessuno uscirebbe indenne da un conflitto o da un’esperienza di violenza. L’alternativa non può essere che quella della ragionevolezza, delle iniziative basate sul dialogo e sul negoziato. Insomma occorre cambiare strada. 
Occorre imboccare senza indugio la via dell’incontro e del dialogo, che sono possibili sulla base del rispetto reciproco, dell’amore». E ha aggiunto: «Il Pontefice si fa interprete del grido che sale da ogni parte, dal cuore di ognuno, dall’unica grande famiglia che è l’umanità. Si tratta di un sussulto universale della coscienza della gente, dei popoli».

Fonte: http://italian.irib.ir/notizie/mondo/item/131011-vaticano-papa-francesco-avverte,-rischio-di-guerra-globale

                                                                                                         tratto da