sabato 23 febbraio 2013

Bomba d'acqua su Atene, il piu' violento nubifragio dal 1961

Bomba d'acqua su Atene, il piu' violento nubifragio dal 1961:



La stessa perturbazione che ieri ha devastato la Sicilia ed in particolare la citta' di Catania oggi si e' trasferita in Grecia colpendo in modo violento la Capitale.
Un nubifragio si è abbattuto stamane su Atene, creando fortissimi disagi e allagamenti. Il traffico nella capitale greca, già abbastanza caotico nella norma, si è bloccato, a causa dell’impraticabilità di molte strade e della parziale chiusura della rete della metropolitana.



«Quello odierno – ha detto alla tv il capo dei vigili del fuoco, Sotiris Georgakopoulos – è uno dei peggiori nubifragi che abbiano colpito l’area metropolitana di Atene da molti anni a questa parte». Secondo alcuni esperti, intervistati dalla tv pubblica NET, si tratta del fenomeno più violento a partire dal 1961.
Secondo le stime dei meterologi, in sei ore è scesa su Atene una quantità di pioggia pari a quella che in media cade sulla capitale nell’arco dell’intero mese di febbraio. La zona più colpita è quella delle aree residenziali di Aegaleo, Nikaia e Peristeri, a ovest della capitale greca.
Problemi si sono registrati anche in tre ospedali cittadini, soprattutto a causa di blackout dell’energia elettrica, che hanno interessato diversi quartieri della capitale.«Abbiamo ricevuto un migliaio richieste di aiuto da parte di persone con case allagate o rimaste bloccate nelle auto», ha detto alla televisione greca il vicecapo dei pompieri Vassilis Papageorgiou.
Una donna di 23 anni è morta mentre si trovava al volante della sua automobile. La vettura era rimasta bloccata dall’acqua nei pressi del quartiere di Maroussi. Secondo una prima ricostruzione, alcuni passanti si sono accorti che la giovane non si decideva ad uscire dall’auto. Hanno quindi aperto la portiera per aiutarla ad uscire, e hanno trovato la donna accasciata sul volante, senza vita. Forse un infarto.


0 commenti:

Posta un commento