IMPIANTI ALIENI: LE ULTIME SCOPERTE

Che mostro hanno scoperto gli scienziati russi nell'Artico

UFO ripreso a Guadalajara, Messico

giovedì 31 gennaio 2013

UFO Cover Up, parla il Maggiore Robert Dean: “dobbiamo lottare affinché la grande menzogna venga svelata”

UFO Cover Up, parla il Maggiore Robert Dean: “dobbiamo lottare affinché la grande menzogna venga svelata”:
L’ex sargente maggiore Robert Dean, (per gli amici Bob) che ho potuto conoscere nel lontano 1995-96, ha svolto trent’anni di servizio nell’Esercito degli Stati Uniti d’America, comandante di un’unità di fanteria in Corea e Vietnam, missioni di spionaggio in Cambogia, nel 1963 analista dello SHAPE – quartier generale delle potenze alleate della NATO – con incarichi speciali nella denominazione di nullaosta Cosmic Top Secret, ossia con accesso a documenti super segreti. in diverse conferenze, rende pubbliche delle sconcertanti rivelazioni: ad oggi, cosa e’ cambiato?queste ed altre interviste hanno come data il 2008 e il 2009.
Certamente Bob, conosce molte storie nascoste all’intera umanità, sa moltissime storie su cui poter discutere, oltre ai presunti progetti neri (Black Project) e contatti con Entità Biologiche Extraterrestri.
Robert Dean proprio nel 1995 durate il convegno mondiale da me organizzato a Roma, mi rilasciò un importante intervista, proprio prima di andare in RAI alla trasmissione condotta da Lorenza Foschini “Misteri”. Ecco quanto lui mi disse, poi pubblicato su svariate riviste del settore e su svariati blog italiani.
Robert, molte persone ci chiedono se gli extraterrestri sono ostili, tu cosa ne pensi?
Il Governo degli Stati Uniti ha dato dimostrazione al suo popolo e di riflesso anche ai paesi alleati, che il problema UFO-ETI (Extra Terrestrial Intelligences – Intelligenze Extraterrestri) fosse un problema serio, inteso in termini di possibile minaccia all’intero genere umano. Nel 1961 fu sfiorato un conflitto tra USA e URSS, a causa dei frequenti avvistamenti di oggetti non identificati che stazionavano sopra le basi missilistiche, sia americane che sovietiche. Nel ’64 avevamo determinato che:

1. Gli UFO erano guidati da esseri chiamati EBE, ossia Entità Biologiche Extraterrestri.

2. Tali esseri possiedono una tecnologia evoluta di 2000 anni rispetto alla nostra.

3. Nel 1976 conclusero che le EBE erano di origine multidimensionale, ossia con almeno dieci livelli dimensionali e che possono manipolare il tempo e la materia.

Il gruppo operativo dello SHAPE, nel ’64, aveva tratto conclusioni inerenti l’aspetto e la tipologia delle razze aliene. Infatti si conoscevano allora quattro tipi di razze, di cui una identica alla nostra; tutto questo metteva in forte imbarazzo i generali dello SHAPE, in quanto si poteva benissimo supporre che questi esseri avrebbero potuto girare indisturbati fra noi e persino trovarsi all’interno delle nostre basi.
Per coloro che asseriscono che le ETI sono ostili, vorrei citare un episodio accaduto in una base missilistica nel Nord Dakota qualche anno fa, quando il personale addetto al controllo radar osservò dei dischi volanti che, posizionandosi sulle rampe di lancio dei missili balistici ICBM (Inter Continental Balistic Missile) classe Minuteman, iniziarono a prendere il controllo totale delle testate nucleari multiple, mettendolo poi fuori uso insieme ai sistemi elettronici sofisticati che servivano per il lancio. Tutto questo dovrebbe far riflettere.
Il governo americano sta cominciando ad avere una doppia visione del problema UFO/ETI, ma la mia considerazione in merito alla domanda è che rispetto alla maggior parte del popolo statunitense che pensa che le ETI siano ostili, io credo che la loro presenza sul nostro pianeta sia come una grande opportunità del genere umano di poter fare un grande salto, ovvero un cambiamento profondo, teso al miglioramento della vita e per la pace.
Formazione UFO apparsa sul Campidoglio di Washington nel 1952Sin dall’alba dell’uomo, la presenza extraterrestre è stata gravante in termini positivi. Pur sapendo che esistono alieni positivi ed alieni negativi, come sulla Terra lo sono nel cosmo, io sono convinto che attualmente siamo visitati da razze aliene positive.
Hai mai avuto contatti con gli extraterrestri?
Sì, il mio primo contatto con gli extraterrestri l’ho avuto all’età di otto anni.
Ero intento a giocare in mezzo ad un prato e non mi accorsi che c’era un piccolo canale delle fognature che andava a finire dentro un canale più grande. Distrattamente ci caddi dentro e mi ritrovai a scivolare nello scarico, le cui pareti erano lisce e non offrivano alcun appiglio; ed era profondo molti metri. Non avevo scampo, sarei affogato subito. Ma, ad un tratto, mi sentii sollevare, una presa forte qui, ai lati delle ascelle e fu come se qualcuno mi risucchiasse verso l’alto e, in un battito di ciglia, mi ritrovai dentro una stanza. Non ricordo bene, ma non c’erano strumenti particolari.
D’un tratto apparve un essere con una tuta bianca fosforescente, un essere bellissimo, simile a noi terrestri. Una razza umanoide incredibilmente simile alla nostra che comunicava mentalmente, ovvero telepaticamente. Sottolineo che a tutt’oggi i miei contatti e tutti i messaggi che ricevo dalle ETI sono mentali. Tutte le conferenze e i convegni che ho tenuto in tutto il mondo, compresa l’Italia, contemplano il contenuto di questi messaggi.

Ufo sulla Luna

Quale realtà si cela dietro lo scudo di difesa spaziale?
Negli anni Ottanta il presidente Ronald Reagan, durante una seduta plenaria del Congresso della Casa Bianca, parlò dello stanziamento di alcuni miliardi di dollari per la progettazione e la costruzione di uno scudo satellitare di difesa spaziale. Il progetto prevedeva l’immissione nello spazio di satelliti armati con cannoni a fasci di particelle, per poter difendere gli USA e gli alleati, ossia la NATO, da ipotetici attacchi missilistici da parte dei paesi ostili.
Tutto questo è una misera e sporca messa in scena da parte del governo americano. Gli Stati Uniti, insieme agli alleati occidentali, compresa l’Italia, fanno di tutto per coprire questo stato di cose, confondendo la mente della gente con un alibi pazzesco, facendo credere che si tratta di una minaccia interna, mentre il problema è esterno.
È giunto il momento che ai nostri governanti venga chiesto di aprire gli occhi e di iniziare ad informare l’opinione pubblica sulla realtà extraterrestre.
Robert, ci sarà prima o poi un contatto ufficiale con gli extraterrestri?
Il contatto ufficiale ci sarà nei prossimi anni, quindi nel nuovo millennio (terzo millennio)… tu sai che i contatti con i capi di governo ci sono stati in passato, ma tutto è avvenuto segretamente. Loro ci hanno dato tante possibilità. Ci hanno dato molta tecnologia, che purtroppo oggi viene usata per costruire armi sempre più potenti. Questa tecnologia ci è stata data sin dai tempi in cui caddero alcuni dischi volanti nei pressi di Roswell. Non si può dire che questi dischi siano caduti perché abbattuti dalla contraerea americana, o perché hanno subito avarie ma, al contrario, ci sono stati episodi in cui le ETI ci hanno elargito doni, dei veri e propri regali.
Come è accaduto alla base dell’Esercito di Fort Bliss molti anni fa, quando venne ritrovato nel bel mezzo dell’installazione militare un disco volante completamente intatto. Loro sono sempre stati presenti sul nostro pianeta e i loro contatti con le persone normali ci sono sempre stati; attualmente continuano a farlo. Questo avviene per preparare il genere umano al grande balzo che porterebbe finalmente il popolo della Terra verso un’era di pace e di fratellanza, ma anche un trampolino di lancio verso le stelle.
Ci sono molte persone che lottano contro la disinformazione e il Cover-Up sugli UFO e gli ET. Tu cosa consiglieresti loro?
Con grande spirito e coraggio dobbiamo lottare affinché la grande menzogna venga svelata, anche perché se stiamo operando per tutto questo è perché siamo una razza venuta dalle stelle e che è destinata a tornare alle stelle. Voi dovete lottare fino alla fine. Voi siete i veri Ambasciatori stellari. Voi siete i Guerrieri di Luce.
di Massimo Fratini



link

lunedì 28 gennaio 2013

Autralia: condizioni meteo estreme devastano il Queensland

Autralia: condizioni meteo estreme devastano il Queensland:
27 gennaio 2013 -Una violenta fase di maltempo ha colpito il Queensland in Australia,una serie di tornado si sono abbattuti sulla parte centrale del paese. I soccorritori australiani hanno salvato 20 persone dall'alluvione causata delle piogge torrenziali nello Stato di Queensland nel nord del Paese, comunicano i mass media australiani.

Una donna con tre bambini è stata salvata dall'auto, bloccata dalla massa d'acqua, ancora 7 persone sono state evacuate dalle abitazioni allagate.
L'alluvione è stata provocata dal ciclone Oswald che si è abbatto sulla zona nord del Paese. La furia della calamità ha bloccato le strade e la comunicazione ferroviaria.

link

Texas: invasione UFO nella cittadina di Cotulla

Texas: invasione UFO nella cittadina di Cotulla:
Dopo il video di una web cam che mostrava l’atterraggio di un UFO nella zona di Eagle Ford che è un punto caldo per l’estrazione del petrolio, nelle ultime settimane si è trasformato in un punto molto caldo per gli avvistamenti UFO. Sembra che a Cotulla, in Texas, sia diventata una sorta di ground zero per gli UFO, nel giro di poche settimane e le recenti registrazioni di video pubblicati su YouTube ne è la prova .




Il filmato che vi mostriamo riguarda appunto il servizio giornalistico che ha dedicato la KENS 5 TV che mostra diverse testimonianze di avvistamenti UFO nella zona di Cotulla. Un video UFO è stato pubblicato due giorni fa dal Mutual UFO Network che è una organizzazione nazionale che indaga gli avvistamenti UFO. Il MUFON ammette che sono in aumento gli avvistamenti a cavallo tra giugno 2012 e questo periodo di inizio 2013 e ci sono state moltissime chiamate dal South Texas.


link

AVERE UNA SCORTA DI MARIJUANA NON E’ REATO

AVERE UNA SCORTA DI MARIJUANA NON E’ REATO:


CUSTODIRE UN “SCORTA” DI “ERBA” IN CASA NON COSTITUISCE REATO
Lo ha stabilito la Corte di Cassazione che ha assolto due allevatori di Bitti che furono trovati in possesso di due chili di marijuana.I giudici della Corte di Cassazione hanno accolto il ricorso che la difesa di due allevatori di Bitti, Sebastiano Orunesu (37 anni) e Luigi Farre, 35, ha presentato contro la sentenza dei giudici della Corte d’appello di Cagliari.La decisione della Corte di Cassazione costituirà un precedente. I giudici hanno in sostanza affermato che se non è provato che chi detiene la sostanza stupefacente sia intenzionato a spacciarla, il possesso non può costituire reato. Un orientamento che anche i giudici di primo grado, la cui sentenza era stata poi riformata in Appello, avevano mostrato di condividere.


Fonte

Redatto da Pjmanc: http://ilfattaccio.org

Tratto da

domenica 27 gennaio 2013

Strage in Brasile, discoteca in fiamme: festa universitaria finisce con 231 morti....


Brasile, discoteca in fiamme: festa universitaria finisce con 231 morti
Una festa universitaria organizzata in un locale notturno, in Brasile, si è trasformata in un massacro di ragazzi e ragazze. Il numero dei morti in un incendio in un night nel sud a Santa Maria, a 260 chilometri da Porto Alegre, è stato lievissimamente ridimensionato a 231 – dopo che era stata diffusa la notizia che il bilancio era di 245 mortimentre i feriti sono 117 di cui alcuni gravissimi. Nel ‘Kiss’ erano presenti 2.000 giovani quando uno spettacolo di fuochi d’artificio ha scatenato un incendio. Si tratta della più grave tragedia dello Stato di Rio Grande do Sul. Se il numero di morti dovesse confermato è confermato si tratta della strage più sanguinosa della storia dentro un discoteca, peggiore di quella che 10 anni fa negli Usa, in Rhode Island, causò un centinaio di morti.

La polizia ha lavorato per ore nel locale, cercando di ricostruire le circostanze dell’accaduto e recuperando i corpi. “Lavoro da più di 40 anni tra i pompieri e non ho mai visto nulla di simile”, ha raccontato il comandante dei Corpo dei Vigili del fuoco di Santa Maria, colonnello Moises da Silva Fuchs, in un’intervista a Radio Gaucha. Per accogliere le salme e poi identificarle, è stato utilizzato il centro sportivo comunale. Una fonte dell’esercito, il tenente colonnello che è anche consigliere comunale, John Vargas, ha raccontato che le persone, in preda al panico, hanno cercato la porta di uscita, vicina al bagno: “Quasi tutti sono morti per asfissia. Nel tentativo disperato di uscire, le persone sono state ritrovate nel bagno, una sull’altra, quasi fino al tetto”.
Ieri al Kiss era in programma l’esibizione di due gruppi musicali locali – Pimenta e Seus Comparsas e Gurizada Fandangueira – ed un’esibizione pirotecnica (un bengala o un razzo), che sarebbe stata la causa della carneficina. Secondo una fonte della sicurezza, altre persone sono state invece calpestate: “Tutti volevano uscire nelle stesso momento e molta gente è morta propria cercando la via di uscita”. Tutti gli ospedali della regione sono stati allertati per ricevere gli ustionati e feriti, alcuni gravissimi. Secondo le prime informazioni, sembra che l’incendio sia iniziato intorno alle 2.30 di notte, quando il cantante della zona ha incendiato un bengala sul palco: le fiamme hanno raggiunto il tetto insonorizzato in polistirolo e si sono rapidamente propagate. “Molte persone”, ha raccontato un vigile del fuoco, “sono svenute a causa del fumo tossico prodotto dal materiale bruciato”. Alcuni testimoni hanno raccontato che gli addetti alla sicurezza abbiano chiuso le uscite per evitare che entrasse gente senza pagare.
Le fiamme, violentissime, sono state domate dai vigili del fuoco solo dopo tre ore: secondo la stampa, il locale aveva solo un ingresso ed i pompieri hanno dovuto aprire buchi nelle pareti per poter intervenire. Le prime foto della tragedia, riprese con cellulari, mostrano immagini impressionanti di corpi di giovani stesi per terra dai pompieri fuori dalla discoteca. L’incendio della discoteca Kiss ricorda, per la sua dinamica, quello di Republica Cromagnon, un locale notturno di Buenos Aires nel quale 194 persone sono morte e altre 1.432 sono rimaste ferite in un incendio divampato il 30 dicembre 2004, a causa dell’uso di materiale pirotecnico all’interno del locale e delle misure di sicurezza insufficienti.
Sul posto, dopo l’allarme, sono interventi i vigili del fuoco, la polizia militare, la polizia stradale e anche alcuni volontari. I testimoni che hanno lasciato il club incolumi hanno parlato di momenti di grande tensione perché il locale avrebbe avuto una sola porta di uscita. Così quando una densa nube di fumo si è sviluppata, perché l’isolante acustico che ricopriva le pareti del locale ha preso fuoco, le persone hanno perso il controllo. Una scintilla avrebbe colpito la schiuma fonoassorbente e la diffusione dell’incendio è stato immediato. I feriti sono stati portati negli ospedali Università, Esercito, e Carità per la Salute Casa Santa Maria. I vigili del fuoco chiedono che le famiglie che cercano informazioni di andare nelle strutture sanitarie.
Il governatore ha espresso su Twitter il dolore per questa strage. “E’ una domenica triste. Stiamo adottando misure adeguate”.  Santa Maria, non lontana dal confine con Argentina e Uruguay, è una delle principali città studentesche del Brasile, con una popolazione di circa 250mila abitanti. Il presidente del Brasile, Dilma Rousseff, ha interrotto la sua visita in Cile e rientrerà immediatamente in patria. La Rousseff era a Santiago del Cile per seguire i lavori della seconda e ultima giornata del vertice tra Ue e la Comunità degli Stati Latinoamericani e caraibici. In un conversazione telefonica ha offerto “tutto l’aiuto necessario” per far fronte alla tragedia al governatore dello Stato, Tarso Genro. “Siamo tutti uniti nella tragedia e, necessariamente, supereremo questo momento” ha detto Rousseff quasi in lacrime. a parte sua, l’ex presidente del Brasile, Luiz Inacio Lula da Silva, ha espresso “solidarietà agli amici e ai parenti” delle vittime. Intanto l’Unità di crisi della Farnesina, attraverso il Consolato generale di Porto Alegre, sta verificando la presenza di cittadini italiani.
Dai primi accertamenti è emerso che il locale aveva le carte in regola con le autorità municipali. Il responsabile dei pompieri di Santa Maria, Moises Fuchs: “Il permesso era scaduto dall’agosto del 2012, perché nel locale bisognava fare lavori per cambiare la segnaletica interna ed aprire un’uscita d’emergenza”, ha detto Fuchs in un’intervista alla radio Jovem Pam.

Fonte: http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/01/27/brasile-incendio-in-nightclub-almeno-90-morti/481343/

Federal Reserve: ritirati durante la prima settimana di gennaio 2013, 114 000 milioni di dollari dalle banche degli Stati Uniti!

Federal Reserve: ritirati durante la prima settimana di gennaio 2013, 114 000 milioni di dollari dalle banche degli Stati Uniti!:

Durante la prima settimana di gennaio 2013 sono stati ritirati, delle maggiori banche degli Stati Uniti,114.000 milioni di dollari

La Federal Reserve ha avvertito di un ritiro significativo di depositi dai conti bancari del sistema finanziario della nazione,un deflusso massiccio di fondi che non si vedeva dall'11 settembre 2001.
Solo durante la prima settimana di gennaio 2013, 114 000 milioni di dollari sono stati ritirati dalle 25 più grandi banche negli Stati Uniti, spingendo i depositi a 5,37 miliardi di dollari, la Federal Reserve ed analisti finanziari suggeriscono che questo massiccio movimento finanziario potrebbe essere legato alla fine del cosiddetto 'Transaction Account Guarantee Program', che aveva la scadenza il 31 dicembre 2012, programma di protezione per i correntisti su un eventuale fallimento della propria banca. Questo programma era stato creato a seguito della crisi del 2008 per rafforzare la fiducia nel sistema bancario e garantire la stabilità e la liquidità dei clienti con grandi depositi.

http://actualidad.rt.com/economia/view/84736-bancos-eeuu-dinero-11s

link

venerdì 25 gennaio 2013

E’ giunta l’ora di preparare l’Umanità alla rivelazione finale sulla vita extraterrestre

E’ giunta l’ora di preparare l’Umanità alla rivelazione finale sulla vita extraterrestre:
 Dopo le ultime dichiarazioni di Medvedev rilasciate “fuori onda” in cui si sostiene che non solo i russi sanno dell’esistenza di alieni con basi sulla terra, ma che addirittura nella valigetta, che contiene i codici di lancio dei missili nucleari, vi siano due cartelle con documenti Cosmic Top Secret, che descrivono dettagliatamente dove sono collocate le basi Aliene nel territorio russo, allora significa che qualcosa sta nuovamente bollendo in pentola..
Queste cartellette vengono passate ovviamente da un presidente all’altro. Sappiamo altresì che la Russia, sempre attraverso il suo primo ministro Medvedev, che è ora presente nel Forum Economico Mondiale che si terrà di questa settimana, dichiarerà ufficialmente che la Russia ha già avvertito il presidente Obama che “è giunto il momento” per il mondo di conoscere la verità sugli Alieni, e se gli Stati Uniti non parteciperanno a questo annuncio , il Cremlino lo farà da solo. All’interno delle cartelle Top Secret che vengono passate dalle mani di un presidente all’altro, vi sono dei documenti che si riferiscono al piano di “acclimatazione” dei “Controllers” (gli alieni) entro il 2013. Ma di cosa si tratta?
Il documento, dovrebbe riferirsi ad un’ offerta da parte degli extraterrestri di aiutare l’ umanità e prepararla alla rivelazione finale sulla vita extraterrestre. Si sarebbe anche discusso su come le Nazioni Unite siano state incoraggiate al rilascio delle tecnologie segrete che rivoluzionerebbero lo sviluppo delle free energy.
La riunione in segreto con Obama, all’interno del Forum Economico Mondiale di questi giorni, sarebbe uno dei pochi incontri dopo quello che sembra essere avvenuto a New York nel Febbraio 2008, nell’ ufficio delle Nazioni Unite per discutere sugli UFO e la vita extraterrestre e dei moltissimi, (si parla di migliaia e migliaia) rapporti di avvistamenti UFO e Incontri Ravvicinati che giungono da tutto il Mondo.
Un membro della comunità diplomatica degli Stati Uniti, come ci informa il Prof. Michael Salla, ha rivelato questa informazione ad alcuni ricercatori UFO e viene anche confermato che l’ incontro suddetto è avvenuto la mattina del 12 febbraio 2008.
Nei documenti che si trovano nella cartellina del Presidente Russo, dovrebbero esserci quindi alcune offerte da parte degli extraterrestri di aiutare l’ umanità e prepararla alla rivelazione finale sulla vita extraterrestre. Si sarebbe anche discusso su come le Nazioni Unite siano state incoraggiate al rilascio delle tecnologie segrete che rivoluzionerebbero lo sviluppo della free energy.
La data? Il 2013, anno in cui gli extraterrestri dovrebbero mostrarsi al mondo e in modo palese. Questo coincide con la data che a cui si riferiscono informazioni sul documento in cui viene confermato l’ incontro nel Forum Economico Mondiale, iniziativa questa che avviene su invito dell’ONU perchè il 2013 appunto era la scadenza del protocollo di rivelazione delle NU sugli UFO e la vita extraterrestre.
Michael Salla, racconta di un incontro tra i ricercatori UFO Clay e Shawn Pickering e la loro fonte confidenziale (membro ONU segnato con la sigla A), in merito all’ incontro alle NU sugli UFO tenutosi la mattina del 12 febbraio 2008. Hanno sottolineato che la “rivelazione palese” della vita extraterrestre, sopra le città piu’ grandi, avverrebbe nel 2017, invece che nel 2013 come descritto nell’ articolo precedente. I ruoli della religione e della crescita della popolazione sono stati discussi e sembrano aver sollevato diverse questioni, soprattutto per l’ India.


“The Controllers” – i controllori

Un termine descrittivo scelto dalla fonte A per la rivelazione extraterrestre nel 2017 è stato “The Controllers” ( NDT I Controllori ). Questo termine ha chiare connotazioni psicologiche ed è stato scelto perchè ha un particolare effetto sul pubblico, sia per gli stati membri delle NU che per la popolazione in generale.
Questo indica che la fonte A sta riportando informazioni progettate per scatenare una reazione psicologica su certe questioni.
Un altro aspetto del seguente rapporto è che si afferma che l’ India avrebbe grande difficoltà con la rivelazione sulla vita extraterrestre, che potrebbe poi portare all’ eliminazione dell’ Induismo. Ciò appare in contraddizione con l’ antica tradizione delle tecnologie avanzate e sulla vita extraterrestre presenti nei testi Vedici e nella molteplicità degli dei. Se le cose stanno come dicono le fonti, i Cattolici di Roma avranno tempi piu’ facili con la rivelazione di “tre Dei in uno”.
Io credo che la menzione dell’ India come paese che puo’ avere difficoltà con la rivelazione è come una macchinazione per confondere i problemi relativi alla rivelazione. Combinata al termine descrittivo per gli ET, “I Controllori”, per scatenare un certo effetto psicologico, è possibile che l’ informazione sia stata diffusa da agenzie di intelligence ed esperti in operazioni psicologiche.
Nel messaggio del 13 febbraio, la fonte di Clay e Shawn si è riferita ad un Ammiraglio come colui che ha rivelato la notizia sull’ incontro alle NU. Questo evidenzia che l’ Ufficio Investigativo della Marina è coinvolto con l’ iniziativa di rivelazione sugli UFO o che sta filtrando le informazioni da rilasciare ?
Per me, piu’ interessante è stato il contrasto tra l’ ordine del giorno della riunione rivelato dalla fonte A di Clay e Shawn e cio’ che mi è stato detto dalla fonte indipendente B che ha confermato la riunione alle NU.
La fonte B si è concentrata sulle questioni relative al rilascio delle tecnologie per le nuove fonti di energia e su un documento, mentre la fonte A si è concentrata sulla crescita della popolazione e sulla religione. Curiosamente la fonte A non ha parlato di alcun documento in circolazione tra gli stati delle NU.



In conclusione, sono soddisfatto - dice Michael Salla - che sia avvenuto un incontro alle Nazioni Unite nell’ ufficio di New York il 12 Febbraio, per discutere sugli UFO e gli extraterrestri. Cio’ che traspare dalla riunione sembra differire tra la fonte A e la fonte B indipendente.
Il documento in circolazione tra i ministri delle nazioni aiuterà a capire cio’ su cui si è discusso nell’ incontro. Sono alla ricerca dei documenti, per avere una migliore idea sull’ ordine del giorno, in merito al ruolo delle NU sulla divulgazione pubblica della realtà extraterrestre.
A quanto pare, ciò che si evince dagli incontri del 2008 alle Nazioni Unite e quello che sta accadendo ora al Fourm Economico Mondiale, con l’annuncio della Russia di rivelare all’Umanità la presenza aliena, di dire al presidente Obama che sarebbe ora di dirlo, traspare sempre di più la possibilità che il 2013 sia l’anno giusto, a meno di ripensamenti e rimandare il tutto a data da destinarsi, forse il 2017?
Sappiamo bene che la nostra Umanità è su un punto di non ritorno irreversibile e il nostro pianeta è in agonia. Lo stiamo distruggendo, stiamo sfruttando tutte le ultime risorse naturali e tra qualche anno non rimmarrà altro che mangiare i soldi e bere il petrolio. … “Il grande ‘peccato’ dell’uomo occidentale è di essersi staccato dalla natura, dal suo ambiente. Per lui il sole, la luna, le stelle, i fiori, le piante, gli animali, non sono più né ‘sorelle’ né ‘fratelli’. Dal cosmocentrismo è passato al teocentrismo ed è finito nell’antropocentrismo. La conseguenza ‘perversa’ è stata chiara: se l’uomo è centro di tutto, egli allora diventa despota, può imporre senza remora le sue leggi, può esercitare violenza sulla natura e oppressione sui fratelli. Ma la natura espropriata e manipolata manifesta tutti gli effetti boomerang di un tale intervento”. (Galiano & Marchino – 1990).
Come diceva Capo Toro Seduto dei Sioux Lakota: ” Solo quando l’ultimo fiume sarà prosciugato, quando l’ultimo albero sarà abbattuto, quando l’ultimo animale sarà ucciso, solo allora capirete che il denaro non si mangia.”

Di Massimo Fratini

Ex Ministro Cinese: “gli alieni già vivono in mezzo a noi”

Ex Ministro Cinese: “gli alieni già vivono in mezzo a noi”:
Gli alieni già vivono in mezzo a noi”: dichiarazione shock dell’ex ministro degli esteri cinese. Alla scoperta dei cinesi e degli extraterrestri.
In questo periodo storico, la Cina sembra essere sulla cresta dell’onda per quanto riguarda la corsa allo spazio e la questione della vita extraterrestre. Nel 2013, seconda metà dell’anno, è prevista la missione che prevede l’installazione di un satellite orbitale attorno alla Luna, per studiarne in dettaglio la superficie, passaggio obbligato per costruire la mappa della regione in cui scenderà il primo astronauta cinese. [Un piccolo passo per un cinese, un grande balzo in avanti per tutta la Cina].
La Cina, che ha inviato il suo primo uomo nello spazio nel 2003 e compiuto la prima passeggiata spaziale nel 2008, vede il proprio programma spaziale come simbolo della sua crescente statura internazionale e una vera e propria affermazione del Partito che guida il Paese e che lo spinge con forza ad andare oltre. Anche i cinesi, infatti, vogliono andare su Marte per il 2030.
A tutto questo, bisogna aggiungere che la ricerca di vita extraterrestre e lo studio del fenomeno UFO sono materie molto apprezzate dalla comunità scientifica cinese, e debitamente riconosciute, tanto da essere oggetto sereno di dibattito pubblico e di nessun giudizio a priori. Secondo quanto riportato da un articolo pubblicato su Izvestia, la Cina, negli ultimi anni, ha registrato un altissimo numero di casi UFO, oggetto di studio da parte dei ricercatori.
 sun-shili.jpg Tra loro, c’è chi tenta di stabilire una sorta di contatto con gli extraterrestri. Le attività di queste organizzazioni sono protette e patrocinate dalla Società Nazionale degli Studi Extraterrestri, fondata 25 anni fa e finanziata dal governo. Nella società sono ammessi solo scienziati e ingegneri. Inoltre, un requisito importante per farne parte è l’aver pubblicato, durante il dottorato di ricerca, almeno un articolo sul fenomeno UFO o la vita extraterrestre.
Secondo le informazioni riportate dal Canadian Nationale Newspaper, circa un terzo di tutti i membri della società sono anche membri del governo cinese. A differenza di quanto sembra avvenire in occidente, lo studio degli extraterrestri non è sistematicamente emarginato, troppo spesso vittima dei dogmi che la comunità scientifica impone a se stessa e alla ricerca in generale, anzi, sembra incoraggiata anche attraverso il lavoro di numerosi gruppi di “esopolitica” che si interessato dell’argomento.

Gli extraterrestri vivono tra gli umani?

Per quanto possa sembrare bizzarra e strana questa affermazioni alle nostre orecchie occidentali, in Cina, da diversi anni, gli scienziati affermano che gli alieni vivono tra gli umani. Uno di questi, Sun Shili, un funzionario in pensione del Ministero degli Esteri e ora presidente della Beijing UFO Research Society, ha dichiarato candidamente che gli “waixingren” (“extraterrestri” in lingua cinese) vivono in mezzo a noi. [Dichiarazione shock di Medvedev: gli alieni sono in mezzo a noi].
Nell’intervista rilasciata al notiziario russo, Sun racconta del suo primo incontro ravvicinato avventuo nel 1971, quando, durante la “rivoluzione culturale” (1966-76) fu mandato in una remota campagna per eseguire il duro lavoro della semina del riso. Un giorno, mentre lavorava nel campo, la sua attenzione fu catturata da un oggetto luminoso nel cielo che saliva e scendeva ripetutamente.
In un primo momento, Sun penso che il fenomeno fosse una sorta di dispositivo di monitoraggio concepito dai militari durante la Guerra Fredda – una deduzione ragionevole visto considerando il periodo in cui è avvenuto il fatto -. Solo molti anni più tardi, dopo aver letto tutto il materiale sugli avvistamenti UFO, capì di aver avuto un incontro ravvicinato.
Ma Sun non è l’unico nel paese a prendere gli avvistamenti sul serio. Secondo Shen Shituan, uno scienziato molto stimato, presidente della Beijing Aerospace University e presidente onorario della UFO Research Association, un’altra associazione sostenuta dal governo, vale la pena indagare su ogni caso di incontro ravvicinato.

 
“Alcuni di questi avvistamenti sono reali, altri sono falsi, altri ancora non sono molto chiari”, spiega Shituan. “In ogni caso, tutti questi casi vanno sempre studiati”. I cinesi sperano che la ricerca sulla vita aliena possa fornire nuove risorse tecnologiche per lo sviluppo di velivoli ad alta velocità, fonti energetiche illimitate non inquinanti e modi per accelerare la crescita dei prodotti agricoli (tutte tecnologie che risolverebbero il grave sovrappopolamento della Cina). [Ma la NASA collabora con aziende in possesso di tecnologia aliena?].
Rapimenti alieni cinesi

Anche la Cina, tra i suoi files UFO, conta alcuni casi di rapimento alieno. La storia più famosa è quella di Zhao Meng Guo, un giovane agricoltore di Wuchang, una cittadina nella provincia di Heilongjiang. Nel giugno del 1994, Zhao Guo, e altri lavoratori agricoli, mentre era impegnato con il suo lavoro, vide qualcosa di insolito nei pressi del vicino Monte Phoenix.

 
Meng Zhao Guo, il contadino testimone di un Incontro ravvicinato
Avvicinatosi per vedere meglio il fenomeno, il giovane agricoltore fu avvolto da un fascio di luce che lo trasportò all’interno di quello che sembrava essere un velivolo alieno. Come egli stesso racconta, fu costretto ad accoppiarsi con un essere femminile di corporatura molto robusta. “Era alta più di tre metri e aveva sei dita, ma per il resto sembrava del tutto simile ad un essere umano”, racconta Zhao Guo”. “Ho raccontato tutto a mia moglie su questa faccenda. Non si è arrabbiata molto!”.
Qualche anno dopo, nel 2003, Zhao Guo fu trasportato a Pechino per essere sottoposto ad una serie di esami psicologici e per essere sottoposto alla macchina della verità. A quanto pare, il racconto di Zhao Guo corrisponderebbe a verità. Inoltre, secondo le analisi dei medici, il giovane presentava alcune cicatrici che non potevano essere state causate da lesioni comuni i da interventi chirugici. Il povero Meng Zhao Guo, essendo un umile contadino con un grado di scolarizzazione fermo alla 5° elementare, confessò anche di non aver mai sentito parlare di UFO, nè di ufologi, prima della sua “strana” esperienza.

Il Caso di Cao Gong

china-ufo-ragazza.jpg
Nel dicembre del 1999, Cao Gong, un uomo di mezza età residente a Pechino, dichiarò di essere stato rapito dagli alieni e di essere stato condotto fino a Qinhuangdao a bordo di un disco volante. “Sembravano esseri umani, ma avevano mani grandi e un viso molto pallido”, raccontò lo stesso Cao. “A bordo dell’astronave c’era anche una ragazza cinese che sembrava avere circa 13 anni”.
Le autorità cinesi cominciarono l’indagine sui racconti di Cao nell’aprile del 2000. Come prima cosa, Cao fu sottoposto ad una seduta di ipnosi regressiva, per aiutarlo a ricordare l’accaduto nei particolari. Poi fu portato nell’Ufficio di Pubblica Sicurezza di Pechino e fu sottoposto alla macchina della verità. “In entrambi i casi, Falun Cao non ha mentito”, dichiarò Zhang Jingping, lo psicologo incaricato di condurre la ricerca sul caso. In ultimo, nel luglio del 2000, Cao fu portato nell’Ufficio di Pubblica Sicurezza di Tangshan dove, con l’aiuto di poliziotti esperti in identikit, fu realizzata un’immagine digitale del viso della ragazza, sulla base della descrizione di Cao. Nel novembre del 2002, il dott. Zhang, con un gruppo di studenti dell’Università di Pechino, intraprese un viaggio a Qinhuangdao, alla ricerca della misteriosa ragazza.
“Le speranza di trovare la ragazza solo con un’immagine digitale erano veramente minime”, ricorda Zhang. Una volta arrivati nella cittadina, il gruppo cominciò la sua ricerca alla cieca tra i 400 mila abitanti di tutta la contea. “Sorprendetemene, il secondo giorno di ricerca trovammo un indizio utile. Un vecchio riconobbe l’immagine della ragazza”, continua Zhang.
“Poco dopo trovammo la ragazza e la portammo a Pechino per farla incontrare con Gong Cao, il quale la riconobbe come la ragazza che aveva visto nell’UFO”. Zhang Jingping ha speso tre anni per indagare su questo caso, uno dei più affascinanti con cui ha avuto a che fare, come lo stesso psicologo ebbe a dire.

Le associazioni ufologiche cinesi

In Cina, gli aderenti alle associazioni ufologiche sono ufficialmente circa 50 mila persone, ma le stime sul numero effettivo di persone interessate al tema è probabilmente nell’ordine di decine di milioni di individui. La rivista bimestrale più famosa sugli UFO vanta 400 mila copie vendute e le segnalazioni UFO vengono normalmente trasmesse dai notiziari nazionali e regionali, a differenza di quanto avviene in occidente.
Dalle nostre parti, i discorsi sugli UFO e la vita extraterrestre sono ancora argomenti tabù, da relegare nelle menti di chi vuole credere a tutto. La scienza dogmatica occidentale, che porta sul suo groppone secoli di razionalismo empirico che mal si adattano alla speculazione e alla novità, non riesce a collocare il fenomeno UFO, ormai acclarato e continuamente segnalato, nell’alveo delle discipline che meritano un’attenzione di tipo scientifico. Il paradigma cinese, invece, sembra di tutt’altro tono, forse anche per la relativa giovinezza culturale di tipo occidentale che il popolo cinese si trova a vivere in questo periodo storico.
“Al fine di comprendere i fenomeni UFO, abbiamo bisogno di avere una visione ampia di diverse discipline”, spiega Albert So, professore all’Università di Honk Kong, “come la matematica, la fisica, la storia, la filosofia e un’apertura mentale verso i fenomeno paranormali, cioè quei fenomeni che la scienza non è ancora in grado di spiegare”. In effetti, se i fenomeni inspiegabili non diventano oggetto di studio, come si può sperare di poterli mai comprendere?

A cura di Aldo Landolfi

link

tratto da

Islanda: il segreto della nostra ripresa? "Abbiamo lasciato che le banche fallissero"

Islanda: il segreto della nostra ripresa? "Abbiamo lasciato che le banche fallissero":
Il presidente Olafur Ragnar Grimsson sulla ripresa dell'economia dell'isola, che tanto dipendeva dal sistema finanziario: dopo 4 anni Pil +3% e disoccupazione scesa al 5%.

NEW YORK (WSI) - L'Islanda ha permesso che le sue banche facessero bancarotta, come succederebbe a qualsiasi altra societa' in un sistema capitalistico ben funzionante.
"Anche se le dimensioni sono diverse rispetto agli Stati Uniti - ha detto in un'intervista a Fox news il quinto presidente della piccola nazione del nord Europa, Olafur Ragnar Grimsson, - le caratteristiche di base sono molto simili e quindi si potrebbero applicare soluzioni simili" anche in Europa e Stati Uniti. Approfittando anche dei ridotti intrecci del suo sistema finanziario con l'estero, limitati agli istituti inglesi e olandesi, il governo islandese ha lasciato fallire le sue banche e quattro anni dopo l'economia e' tornata a crescere (Pil +3%), mentre al 5% la disoccupazione non rappresenta piu' un problema. "Non ho mai capito come mai le banche sono sacre, mentre le altre societa' vengono lasciate fallire", ha proseguito l'ex ministro delle Finanze. "Perche' quando un istituto di credito fallisce, i contribuenti devono pagare?" "Andando contro questa visione ortodossa, siamo riusciti a rilanciare l'economia". Ma il percorso per arrivarci non e' stato facile. "Non dovremmo dimenticare che per i cittadini e' stata molto dura, molte famiglie hanno perso le loro case e visto depauperare i propri risparmi", ha ricordato l'ex membro del Consiglio economico. Il segreto e' dare pieni poteri ala gente. E non far pagare a loro gli errori commessi da qualche dirigente finanziario.

http://www.wallstreetitalia.com/article/1487216/debito/islanda-abbiamo-lasciato-che-le-banche-fallissero.aspx

tratto da

Devastanti alluvioni in Mozambico, 70.000 sfollati

Devastanti alluvioni in Mozambico, 70.000 sfollati:
25 gennaio 2013 - Mozambico - 70.000 persone sono state sfollate in Mozambico a seguito delle devastani alluvioni che hanno colpito il sud ed il centro del paese.
Lo hanno riferito autorita' governative impegnate nelle operazioni di salvataggio.Le incessanti piogge hanno fatto alzare il livello dell' acqua dei fiumi che sono esondati inondando vaste aree del paese.
Le autorita' avevano dichiarato lo stato di allerta rossa nella regione dopo le alluvioni che colpirono il paese nel 2000 che fecero 800 vittime.L'organizzazione umanitaria ha allestito dei campi di accoglienza dove saranno portati 70.000 sfollati delle zone alluvionate.


Alluvione in SudAfrica, 15.000 coccodrilli in fuga dagli allevamento: è allarme in tutto il Paese

Alluvione in SudAfrica, 15.000 coccodrilli in fuga dagli allevamento: è allarme in tutto il Paese:
Circa 15mila coccodrilli sarebbero fuggiti dagli allevamenti nelle zone settentrionali del Sudafrica a seguito delle inondazioni che hanno colpito la regione provocando vittime e devastazioni.
Nel riferirlo, i media locali hanno reso noto che migliaia di esemplari sono stati successivamente catturati e messi al sicuro, ma la maggioranza e’ ancora in liberta’ nelle zone del fiume Limpopo e nei territori circostanti.
Il maltempo ha devastato molti villaggi vacanze e decine di turisti sono stati evacuati dal Parco nazionale Kruger, la piu’ grande riserva naturale del Sudafrica. Anche alcune aree del Mozambico sono state colpite dalle alluvioni, costringendo le autorita’ ad evacuare decine di migliaia di persone dalle aree interessate.



link

giovedì 24 gennaio 2013

Siamo tutti schedati: SGR controlla ogni italiano. La rivelazione shock

Siamo tutti schedati: SGR controlla ogni italiano. La rivelazione shock:
di Angelo Greco
A Lugano esiste una società che controlla e scheda ogni italiano il cui nome sia stato pubblicato in un giornale o in un atto pubblico; i loro database contengono la storia di oltre mezzo milione di persone. L’unico modo per sfuggire al “grande occhio” è di condurre una vita in totale anonimato. Per poche centinaia di euro è possibile accedere agli archivi e consultarli. Ma tutto ciò è davvero legale?
Le migliori storie nascono con un postino che bussa alla porta. La lettera che mi consegna è anonima. A prima vista la scambio per una richiesta di sostegno da parte di qualche Onlus. Si salva miracolosamente dalla spazzatura. Poi la apro. Comincia così:
“Gentile avvocato Angelo Greco, leggendo il suo articolo relativo alla banca dati World Check – il quale mi trova perfettamente d’accordo – mi sono tuttavia reso conto che lei non ha ancora avuto modo di vedere qualcosa di peggio. A me purtroppo è capitato”.
L’indagine nasce da qui.

Esiste una società che ha due porte, un po’ come le banche svizzere. La prima è quella ufficiale: come dominio internet ha scelto l’url “www.antiriciclaggio.ch”. A leggerlo così, su due piedi, lo si scambia per un sito specializzato in questioni commerciali e di sicurezza.
Invece, una volta dentro, il processo di scoperta (e “illuminazione”) è graduale. Si scoperchia innanzitutto il vero nome dell’azienda: SGR Consulting SA.

Un primo messaggio di “benvenuto” farebbe credere di avere a che fare con un servizio rivolto a intermediari finanziari, per evitare di entrare in relazioni d’affari con nominativi coinvolti in gravi reati penali quali quelli di stampo mafioso, camorra, traffico di stupefacenti, truffe, rapine.
“SGR Consulting SA è una società attiva nel campo dell’Antiriciclaggio in Italia e in numerosi paesi europei. All’interno della nostra attività gestiamo l’unica banca dati, focalizzata sul territorio italiano, con oltre 430’000 nominativi coinvolti in reati di natura patrimoniale a monte del riciclaggio: un utile strumento per implementare il processo di adeguata verifica della clientela”.
Mi spingo più a fondo e scopro che la società controlla, attraverso una rete di “detective” infiltrati nel territorio italiano, tutte le notizie attinenti a condotte penalmente rilevanti, ovunque esse vengano pubblicate: in atti pubblici, in fonti di autorità giudiziarie, nelle sentenze, in riviste, giornali nazionali e finanche quelli locali meno diffusi. Essi seguono, così, passo per passo, l’iter della vita della persona: tanto degli italiani, quanto degli extracomunitari residenti in Italia. Poi tutto passa al setaccio della sede di Lugano. Lì vengono formati gli archivi telematici per nome e per categorie di soggetti: privati, aziende, politici.
Sia che una persona sia stata giudicata, condannata, assolta o semplicemente indagata rimane “schedata” a vita! C’è da non crederci.
Che fine fanno i diritti dell’uomo? Penso all’offesa al diritto all’oblio (quel diritto, cioè, a essere dimenticati dopo aver scontato la dovuta condanna), al diritto alla “non menzione” per i reati minori, il diritto alla privacy. Ci sarebbe da scomodare anche la violazione del diritto d’autore, visto che vengono resi pubblici e distribuiti ritagli di giornali la cui diffusione, riproduzione e distribuzione è coperta dal copyright. E chissà perché, in questi casi, gli editori non si ribellano (magari, se scoprissero che gli stessi procedimenti per diffamazione, in cui ormai si imbattono giornalmente, vengono schedati e conservati, avrebbero qualcosa da ridire).
L’anonimo mittente della lettera prosegue.
“Ho ricevuto una chiave test temporanea per accedere a questa banca dati (servizio a pagamento!) e vi ho trovato di tutto e di più. Semplici indaganti, che magari hanno spacciato uno spinello. Persone che stanno svolgendo lavori socialmente utili, perché hanno subito il ritiro della patente, giornalisti per il reato di diffamazione, chi ha rubato un pacco di pasta al supermercato (alla voce “reati vari”), ecc. Verifichi lei stesso. Acceda al sito e chieda un’utentza di prova.
E così faccio.
Sono codici a tempo. Mi danno diritto a un limitato numero di “prove”.
Non posso credere ai miei occhi. Digito il nome di un paio di persone che so aver avuto problemi con la giustizia, le cui indagini però sono state chiuse per assenza di prove. Anche loro sono dentro SGR Consulting. Mi verrebbe da digitare il mio nome, ma il numero di prove a mia disposizione è finito. Meglio così.
Oltre alle persone, vengono monitorate, dal 2008, anche le società. Sono esclusi solo i reati di pedofilia e quelli che non attengono al patrimonio.
C’è una differenza fondamentale tra World Check e SGR. La prima controlla tutto il territorio mondiale e registra circa 900 notizie di reato al giorno. SGR invece controlla prevalentemente il territorio italiano, vantando una raccolta di circa 400 notizie di reato al giorno: l’incidenza ha quindi una capillarità e precisione di gran lunga più millimetrica rispetto a World Check. Anche il furto della mela marcia…
Proseguo nella lettura della missiva shock.

“Ci è stato assicurato che, essendo una società svizzera, possono vendere questo servizio perché sono soggetti alle leggi svizzere e non italiane. Addirittura ci hanno consegnato uno specchietto comparativo (che le allego) dove palesemente si evince ciò che sul certificato “carichi pendenti” non si trova: loro invece lo forniscono! Incredibile il fatto che ci sia l’elenco di tutte le fonti giornalistiche monitorate da loro tutti i giorni (circa 200), dalle quali scaricano gli articoli e inseriscono i pdf nella loro banca dati. Hanno un’App disponibile su AppStore, e attraverso un “semaforo” è possibile controllare con il proprio smartphone se il Mario Rossi di turno è un delinquente o meno”.
Mi diverto a leggere delle liste PEP, quelle cioè delle persone esposte politicamente, e immagino quale gran da fare avranno avuto con i nostri amministratori! In questi elenchi si trovano tutti i soggetti che ricoprano o abbiano ricoperto incarichi di rilievo pubblico, sia a livello centrale che locale.
Immagino che questa “due diligence” abbia costi accessibili solo a servizi segreti israeliani o all’F.B.I. Nulla di più sbagliato. Il prezzo è così accessibile che mi viene voglia di acquistare un pacchetto “flat”, senza limiti di quantità.
Non ho pensato a un finale per questo pezzo. Né intendo scriverlo. Voglio che rimaniate, invece, come sono rimasto io: a occhi sbarrati. Nell’ebete posizione di chi, osservando il vuoto, inizia a chiedersi: “E, domani, io?”.


Tratto da: Siamo tutti schedati: SGR controlla ogni italiano. La rivelazione shock | Informare per Resistere http://www.informarexresistere.fr/2013/01/23/siamo-tutti-schedati-sgr-controlla-ogni-italiano-la-rivelazione-shock-2/#ixzz2IsWgTTSd

Russia: tre vulcani esplodono contemporaneamente in Kamchatka

Russia: tre vulcani esplodono contemporaneamente in Kamchatka:
23 gennaio 2013 - Russia - Ben tre vulcani dalla giornata di ieri stanno eruttando sulla penisola di Kamchatka che si trova nell'estremo oriente della Russia. Le autorita' hanno emesso dei bollettini di allerta per l'aviazione civile. lo Shiveluch il Kizimen ed il Plosky Tolbachik sono i protagonisti degli ultimi mesi tornati in attivita' dopo decenni di quiescenza.
Nella giornata di ieri da tutte e tre le vette vulcaniche sono state osserrvate dagli esperti del servizio vulcanologico russo diversi eventi eruttivi, caratterizzati da espulsioni di ceneri e gas fino ad un altezza di cinque chilometri. Kamčatka (in russo полуо́стров Камча́тка, poluostrov Kamčatka) è una penisola lunga 1.250 km situata nell’estremo oriente russo.
Ha una superficie di 472.300 km2.Si affaccia sull'Oceano Pacifico mentre a ovest si trova il mare di Ochotsk. Al largo della penisola si trova la fossa delle Curili con una profondità di 10.500 m.
 La vallata centrale e il fiume Kamčatka sono fiancheggiati da ampi massicci vulcanici, composti da oltre 160 vulcani, 29 dei quali sono ancora attivi; l'ossatura della penisola è rappresentata dalla Catena Centrale, culminante nel Ključevskaja Sopka (4.750 m). La zona vulcanica e il relativo parco naturale sono stati dichiarati patrimonio dell'umanità dall'UNESCO nel 1996.

link

mercoledì 23 gennaio 2013

Inghilterra: UFO atterra vicino al villaggio di Comes Down – il video

Inghilterra: UFO atterra vicino al villaggio di Comes Down – il video:
Il video che vi presentiamo oggi riguarda l’avvistamento di un UFO nel villaggio inglese di Comes Down che si trova nella parte sud-ovest del paese. Nelle immagini registrate con un telefonino alle 3 di notte del 29 Dicembre 2012, si può osservare come l’UFO si abbassa lentamente per poi atterrare nelle vicinanze del villaggio di pescatori di Comes Down, dove la gente sa della presenza UFO (sembra che anche in passato si sono verificati episodi simili di avvistamenti) ma non vuole parlare e non desidera avere le attenzioni da parte dei media.
Guardate le immagini.


link

martedì 22 gennaio 2013

Russia nella morsa del gelo, 7 morti per il freddo nelle ultime 24 ore

Russia nella morsa del gelo, 7 morti per il freddo nelle ultime 24 ore:
Sette morti per il freddo in Russia in appena 24 ore. Cinque decessi si sono verificati nella regione di Tyumen, uno in quella di Leningrado e un altro a Mosca, ha riferitro l’agenzia Interfax. Il tragico bilancio di settimane di freddo – che nelle vacanze natalizie ha toccato picchi al di sotto della media stagionale – e’ arrivato a 189 morti, tra cui un bambino, in tutto il Paese. In totale, solo da domenica, sono state 208 le persone con sintomi di congelamento, di cui 74 ricoverate, ha fatto sapere la fonte. La regione piu’ colpita risulta quella di Tyumen, in Siberia occidentale. Dall’inizio del freddo record a oggi, i ricoveri per ipotermia sono stati oltre 2.200. Secondo i meteorologi, nella capitale e nella regione di Mosca si raggiungeranno stanotte temperature tra -16C° e i -18C°, fino ai -27C° previsti nei prossimi giorni nel nord della regione.


Una scia di fuoco attraversa i cieli giapponesi!

Una scia di fuoco attraversa i cieli giapponesi!:
22 gennaio 2013 - Una scia scintillante accompagnata da un boato sordo e' stata osservata all'alba del 20 gennaio nella regione di Kanto in Giappone.L'evento ha provocato il tam tam sul web con filmati e testimonianze. Fumiaki Goto, ventottenne impiegato di Tokigawa, della prefettura di Saitama e' riuscito a filmare la palla di fuoco mentre solcava i cieli giapponesi: "e' comparsa improvvisamente il suo colore variava dal verde chiaro al blu intenso fino a diventare di colore rosso mentre cadeva dal cielo verso la prefettura di Ibaraki".Il video messo in rete ha avuto piu' di 200.000 visitatori in poche ore.
Chikara Shimoda della Rete Fireball Giappone, un gruppo di astrofili, ha detto che la palla di fuoco e' scomparsa ad una altitudine di circa 30 chilometri.

lunedì 21 gennaio 2013

Russia: gran parte del paese sepolto dalla neve!

Russia: gran parte del paese sepolto dalla neve!:
21 gennaio 2013 - Incessanti nevicate hanno causato caos senza precedenti sulla rete stradale in Russia. La scorsa settimana il paese ha visto decine e decine di incidenti stradali, ritardi dei voli, e in alcuni casi, il completo isolamento di alcuni insediamenti e città.


Le tempeste di neve hanno causato notevoli disagi ai maggiori centri urbani della Russia occidentale, mentre la parte orientale le condizioni critiche potrebbero mettere a rischio la vita dei suoi abitanti.


La città di Norilsk, che si trova in prossimita' delCircolo Polare Artico, è stato praticamente 'inghiottita' da più di due metri di neve. Interi quartieri, mercati, negozi e uffici sono stati sepolti sotto la neve durante la notte di Venerdì.


domenica 20 gennaio 2013

Florida: invasione UFO a Miami – i video

Florida: invasione UFO a Miami – i video:
A Miami sta succedendo qualcosa di grosso, non un terremoto, non un maremoto, ma una vera e propria invasione UFO. I video che vi presnetiamo sono stati registrati, il primo l’8 gennaio e il secondo il 17 Gennaio 2013. In questi filmati si possono osservare flottillas di sfere di luce che stazionano nei cieli di Miami per diversi minuti e moltissie persone hanno partecipato a questi avvistamenti. Guardate i video e giudicate voi!








link

Abruzzo al gelo e sommerso di neve: foto incredibili dall’Appennino centrale

Abruzzo al gelo e sommerso di neve: foto incredibili dall’Appennino centrale:
Fa molto freddo in Abruzzo dove nei giorni scorsi è caduta molta neve. Nonostante il cielo coperto, ieri mattina la temperatura ha raggiunto i -22°C sull’Altopiano delle Cinque Miglia, i -12°C a Pescasseroli e Ovindoli, i -11°C a Capistrello, i -10°C ad Avezzano, i -9°C a Tagliacozzo. Le foto che pubblichiamo a corredo dell’articolo sono di ieri, con Pacentro sommersa da mezzo metro di neve ad appena 700 metri di quota. A L’Aquila sono caduti 15cm di neve, ad Avezzano 30cm, alla Forca d’Acero (1.480 metri, vicino Pescasseroli) l’accumulo è di 200cm!

Link

sabato 19 gennaio 2013

‘Snowpocalypse’ in Russia: auto, case e strade sparite sotto la neve! Le incredibili foto

La Russia sta vivendo un inverno eccezionalmente freddo e nevoso: come possiamo notare dalla mappa che indica l’estensione della superficie innevata, proprio la Russia è completamente coperta dal “bianco“. Nei giorni scorsi si sono verificate nevicate eccezionali tanto che i media russi parlano di “tsunami di neve“. Migliaia di passeggeri sono rimasti bloccati in tutti gli aeroporti del Paese, e anche sulle strade il traffico è molto difficile. Solo a Mosca, 12.000 camion hanno lavorato per 48h consecutive con il fine di ripulire le strade dalla neve, ma non ci sono riusciti. Secondo i dati dell’ufficio meteorologico russo, nella città di Norilsk, situata nel nord della Siberia, nel circolo polare artico, in una settimana sono complessivamente caduti al suolo ben 10 metri di neve (!!!). Sempre in Siberia, nella Repubblica di Altai dove sorgono 12 insediamenti urbanizzati, le 1.300 persone che risiedono in quest’area sono completamente isolate da più di una settimana. Sempre secondo i dati del servizio meteorologico russo, era dall’inverno del 1938 che nel Paese non c’erano condizioni di freddo e neve così rigide. Circa 90 persone sono morte in questi giorni, e più di 600 sono state ricoverate per motivi riconducibili al grande freddo (cadute, incidenti o problemi polmonari). Dall’inizio dell’inverno, invece, le vittime sono più di 200: colpa di infortuni e ipotermia. Ecco le foto di questi ultimi giorni:

Un medico statunitense denuncia un influenza "misteriosa"

Un medico statunitense denuncia un influenza "misteriosa":


Sei malato. Il tuo naso è chiuso. Hai dolori muscolari, sei sudato, tossisci, starnutisci e non hai abbastanza energia per alzarti dal letto. Non è l'influenza. E' una cospirazione secondo il dottor Leonard Horowitz. La sua opinione non si basa sulla teoria della cospirazione, ma sul fatto della cospirazione.
Nel corso degli ultimi 10 anni, Horowitz è diventato un'autorità controversa nel sistema medico statunitense. Con una formazione universitaria di ricercatore medico, Horowitz di 48 anni, accusa che alcuni elementi del governo degli Stati Uniti stanno cospirano assieme alle principali aziende farmaceutiche per ridurre ampi segmenti della popolazione all’infermità.
I media riportano che i pronto soccorso degli ospedali sono oberati da pazienti che soffrono di una strana infezione delle vie respiratorie superiori che non sembra essere provocata da un virus. Stanno inoltre segnalando che si tratta di una influenza "misteriosa" e che i consueti vaccini contro l'influenza sono inefficaci.
"Questo è tutto una sciocchezza, un falso", dice il Dott. Leonard Horowitz. "Il fatto della questione è che abbiamo visto questo tipo di epidemia per la prima volta tra la fine del 1998 e l'inizio del 1999. Le persone sono state affette, con forte tosse, da questa malattia bizzarra che non sembra seguire l'insorgenza logica virale o batterica o rappresentare un periodo di transizione.
Se fosse davvero un’infezione batterica o virale, avrebbe causato la febbre, ma non è stato così. E' durata per settimane, se non mesi. Congestione sinusale, drenaggio del setto nasale, tosse, stanchezza, malessere generale. Le persone si sono sentite ‘spente’. Il Research Institute of Pathology delle Forze Armate ha registrato un brevetto per un micoplasma patogeno che causa questo tipo di epidemia. È possibile visualizzare il report dei brevetti nel libro: codici per l'Apocalisse biblica.
Il micoplasma non è in realtà un fungo, non è proprio un batterio e non è proprio un virus. Non ha una parete cellulare. Va in profondità nel nucleo cellulare rendendo così molto difficile elaborare una risposta immunitaria contro di lui. Si tratta di una relazione di un brevetto per un’arma biologica che spiega come provocare infezioni croniche delle vie respiratorie superiori che sono praticamente identiche a quello che si sta riscontrando in questo momento."

Le scie chimiche distruggono la vostra funzione immunitaria 

"Credo che le scie chimiche siano responsabili di una intossicazione chimica pubblica, che sarebbe poi in grado di causare una soppressione immunitaria generale, a basso o alto grado, a secondo dell'esposizione. La disfunzione del sistema immunitario mette le persone nella condizione di diventare sensibili alle infezioni opportunistiche, come questa di micoplasma ed altre infezioni opportunistiche ", così dice il Dr. Horowitz.
"Ho iniziato a studiare le scie chimiche, quando sono state spruzzate sopra la mia casa nell’Idaho del Nord. Ho preso alcune immagini e poi ho contattato la Environmental Protection Agency dello stato che era all'oscuro dell’operazione così come l'Air Force. Mi hanno messo in contatto con il Centers for Disease Control, reparto di Tossicologia, e dopo circa una settimana ho ricevuto una lettera da uno dei loro principali tossicologi che affermava che, in effetti, era stata rilevata una certa quantità di dibromuro di etilene nel carburante degli aerei.
Il Dibromuro di etilene è un noto agente cancerogeno chimico per gli umani che è stato rimosso dalla benzina senza piombo a causa dei suoi effetti cancerogeni. Ora improvvisamente è apparso nei residui di carburante che ad alta quota gli aerei militari emettono!"
Il Dibromuro di etilene, che è venuto fuori dai carburanti per jet, causa immunosoppressione e indebolimento del sistema immunitario delle persone. Poi ti viene un microbo, un micoplasma oppure un fungo che ti causa una malattia delle vie respiratorie superiori. Improvvisamente si sviluppa una infezione batterica secondaria. Poi vieni colpito con antibiotici e gli antibiotici causano acidità nella chimica del vostro corpo, così ora puoi riscontrare eruzioni cutanee ed altri inconvenienti, il fegato si riempie di tossine che fuoriescono attraverso la pelle tramite eruzioni cutanee e si notano reazioni bicolore associate con altri prodotti chimici. Ho colleghi nelle Bahamas, alle Bermuda, a Toronto, nel British Columbia che segnalano tutti la stessa ‘semina’ bizzarra dell'atmosfera. Ciò che sta accadendo è solo spregevole.
Tutto ad un tratto gli esseri umani sono completamente fuori equilibrio e vengono infettati da due, tre o quattro microbi e co-fattori ed inoltre intossicati da una varietà di diverse sostanze chimiche ... e qualcuno sta per essere considerato come malato cronico.
(… segue nell’originale in inglese, con le connessioni con altre patologie tra cui l’AIDS e con congetture importanti sugli autori e gli scopi di tale scempio). fonte:

http://www.helpfreetheearth.com/news697_chemtrails.html 

http://www.drlenhorowitz.com/index.htm 

fonte

tratto da

Il maltempo devasta la Spagna: due morti a Cartagena

Il maltempo devasta la Spagna: due morti a Cartagena:
Due persone sono morte in seguito al crollo di un muro provocato da una tempesta nel sudest della Spagna, stretta nella morsa della neve, del vento e del gelo. Lo hanno annunciato le autorità. I due uomini sono morti schiacciati da un “muro crollato a causa del vento” nella città portuale di Cartagena, ha riferito un funzionario del governo nazionale. Il ministero degli Interni ha diffuso un’allerta per questo fine settimana, avvertendo che neve e temporali colpiranno il Paese con raffiche di vento fino a 100 chilometri l’ora. Adif, la principale società ferroviaria spagnola, ha riferito che il vento ha provocato ritardi nei collegamenti ad alta velocità tra Madrid e le città di Siviglia e Valencia.


Giacarta sott'acqua, è stato d'emergenza

Giacarta sott'acqua, è stato d'emergenza:


Inondazioni hanno colpito nella giornata di ieri varie zone di Jakarta dopo giorni di forti piogge, costringendo il governatore della capitale - Joko Widodo - a dichiarare lo Stato di emergenza. Lo riporta il sito di Bbc News. Oltre 9.000 persone sono state trasferite dalle autorità in rifugi di emergenza, mentre l'area della città che ospita gli uffici di numerose aziende è stata chiusa al traffico.
Anche molti uffici governativi sono stati chiusi e secondo il servizio meteorologico del Paese la situazione potrebbe peggiorare nei prossimi giorni. Le forti piogge hanno provocato l'esondazione dei fiumi e in alcune zone della capitale il livello dell'acqua ha raggiunto anche i tre metri. Il quotidiano Jakarta Post riporta che anche il Palazzo presidenziale potrebbe essere colpito dalle inondazioni se un vicino canale di drenaggio non riuscirà a far fronte al rapido aumento del volume dell'acqua. ansa.it


OGGETTO NON IDENTIFICATO FILMATO NEI PRESSI DELLA LUNA.

OGGETTO NON IDENTIFICATO FILMATO NEI PRESSI DELLA LUNA.:


In pochi giorni ha totalizzato più di 300 mila visualizzazioni. E’ l’ultimo video (in senso temporale) che riprende un oggetto volante non identificato attraversare lo spazio vicino alla Luna. Le suggestive immagini mostrano in effetti un oggetto anomalo proveniente dal lato oscuro del nostro satellite che sfreccia a velocità con cambi repentini di direzione. Ovviamente la distanza è tale da non permettere la reale comprensione di quanto osservato, anche se in alcuni tratti l’oggetto sembra lasciare dietro di sé una specie di scia, come fanno normalmente i nostri aeromobili. E’ proprio questo aspetto a dividere l’opinione pubblica: i commenti lasciati dagli utenti parlano di un fake, ma c’è anche (ed è una buona percentuale) chi asserisce si tratti di un vero e proprio UFO in quanto gli improvvisi cambiamenti di rotta non rientrano nelle classiche manovre effettuate da velivoli convenzionali. Di cosa si tratta dunque? Difficile a dirsi.

Intanto godiamoci le spettacolari immagini…
    

venerdì 18 gennaio 2013

INCREDIBILE AVVISTAMENTO NON IDENTIFICATO IN TOSCANA. VIDEO.

INCREDIBILEAVVISTAMENTO NON IDENTIFICATO IN TOSCANA. VIDEO.



Risale alla settimana scorsa, un interessante evento ufologico consumatosi nel cielo di Cascina, un centro abitato situato nella provincia di Pisa. Anzi, a dir la verità si tratta di più episodi forse riconducibili ad un'unica spiegazione per ora non identificabile.
Per circa tre ore, dalle 20 alle 23 dell’11 gennaio scorso, alcuni oggetti luminosi hanno fatto la loro apparizione nel cielo sotto gli occhi esterrefatti di alcuni testimoni oculari. Una di loro, la Sig.ra Roberta Bernini, asserisce di aver visto con grande lucidità uno spettacolo inaspettato: 
“Ero andata sul terrazzo di casa per fumarmi una sigaretta e guardando distrattamente la volta stellata, mi sono accorta che una luce presente in cielo aveva un comportamento strano, come se pulsasse di luce dall’interno. Sembrava che le luci tremolassero, fino a far cambiare più volte forma al fantomatico oggetto. 
Ho chiamato mia figlia Barbara e mio marito Giuliano perché portassero un binocolo ed osservassero il primo oggetto insieme a me. Bene, non solo hanno confermato la mia prima impressione, ma grazie all’ingrandimento del binocolo, seppur relativo e palesemente insufficiente, ci siamo accorti che le luci si muovevano in varie direzioni, anche se molto lentamente ”. 
Secondo altre testimonianze, in direzione sud, erano presenti almeno tre luci nel cielo che si muovevano lentamente ma in varie direzioni. Non si trattava sicuramente di aerei convenzionali poiché ad un certo punto, un aereo di linea è transitato sotto uno dei bagliori lasciando intravedere le comuni luci di navigazione lampeggianti. Contemporaneamente, altre luci similari venivano osservate in direzione ovest, verso 
Livorno. L’evento è stato comunque filmato da uno dei testimoni e divulgato tramite gli organi di informazione. Qui sotto le immagini di quanto accaduto, commentate dalle voci dei testimoni oculari.

giovedì 17 gennaio 2013

New York: misteriose esplosioni avvertite da numerosi residenti di Long Island

New York: misteriose esplosioni avvertite da numerosi residenti di Long Island:
17 gennaio 2013 - E' da almeno tre mesi che nel Montauk nello stato di New York, si sentono misteriose esplosioni. Secondo quanto riferito dalle autorita' di polizia questo fenomeno si verifica spesso durante le ore serali, l'ultima segnalazione pervenuta ai centralini del dipartimento risale alla scorsa domenica. Difficile risulta per le autorita' individuare l'origine di questi rumori, alcuni residenti riferiscono che spesso questo fenomeno e' accompagnato da bagliori di luce simili a quando saltano dei trasformatori dell'alta tensione visti in lontananza. I residenti di East Hampton Patch affermano che questi suoni fanno tremare vetri e finestre, preoccupazione serpeggia tra la gente. Le autorita' per il momento continuano a brancolare nel buio limitandosi a registrare le innumerevoli segnalazioni che continuano ad arrivare.
Stranamente proprio in questi giorni a Long Island,quindi non lontano dalla zona interessata da questi suoni, due enormi balene venivano trovate morte sulle spiagge, semplice coincidenza?


mercoledì 16 gennaio 2013

Incidente elicottero Londra: almeno 2 morti e molti feriti – DIRETTA LIVE [FOTO & VIDEO]

A Londra, nella parte sud del Tamigi, al centro della città, un elicottero si è schiantato, dopo aver urtato la gru di un cantiere edile. Lo schianto è accaduto a Vauxhall. Il tutto è successo intorno alle 8 di oggi, 16 gennaio. Ne è stata subito data notizia attraverso la BBC, che ha citato anche testimoni oculari. Secondo ciò che è emerso dalle prime ricostruzioni, a bordo del velivolo ci sarebbe stato soltanto il pilota, che è morto. Ci sarebbe anche un altro morto accertato. L’elicottero, abbassandosi, avrebbe investito anche due automobili.
La Polizia si è limitata a confermare ciò che è successo, ipotizzando che l’elicottero abbia urtato una gru. Il tutto si è verificato vicino a una stazione ferroviaria e alla metropolitana.
Queste ultime rimangono chiuse e la zona è stata bloccata al traffico. L’incidente potrebbe avere delle gravi ripercussioni sulla viabilità, perché ha coinvolto delle strade principali.
Stamattina su Londra c’era una forte nebbia e proprio per questo il City Airport era stato chiuso per motivi di sicurezza. Nei pressi della zona in cui l’elicottero si è schiantato ci sarebbe un piccolo eliporto privato, quello di Battersea. Molto probabilmente il velivolo era diretto proprio lì.
Secondo quanto riportato dal Guardian, nel momento in cui le condizioni di visibilità sono scarse, proprio come è accaduto questa mattina, i piloti che possono circolare con un elicottero sono soltanto quelli che hanno ottenuto l’apposita abilitazione per il volo strumentale.
Sempre secondo il Guardian, ci sarebbero anche alcune barche che starebbero perlustrando la zona del Tamigi adiacente allo schianto dell’elicottero, dopo la segnalazione di una persona in acqua. Non ci sono però al momento altri dettagli al riguardo.



L’elicottero ha urtato contro la gru che si trova installata sulla cima del grattacielo St. George Tower, alto 181 metri. Il telaio della gru era pericolante dopo l’impatto ed è crollato poco dopo l’incidente. I testimoni hanno riferito che il velivolo procedeva basso, in maniera insolita.
I detriti prodotti dall’urto sono finiti sulle facciate degli edifici vicini. Inizialmente si è pensato ad un attentato terroristico, ma la Polizia ha escluso tutto ciò. L’ipotesi era stata avanzata perché il luogo dell’incidente è vicino alla sede dei servizi segreti britannici.


Visualizzazione ingrandita della mappa

Sul ponte nei pressi della stazione di Vauxhall c’è una lunga fila di persone, sotto la scorta delle forze dell’ordine. La Polizia infatti sta procedendo per cercare di riportare l’ordine nella zona, molto trafficata. Le persone, accompagnate dagli agenti, sono state invitate a lasciare le loro automobili che si trovavano nella zona interessata dall’incidente e sono accompagnate dall’altra parte del fiume.
Il ponte, che di solito è un’area importante per i londinesi che lavorano, è stato chiuso al traffico, per permettere di agevolare le operazioni di allontanamento delle persone dalla zona colpita dall’incidente. Le forze dell’ordine hanno fatto evacuare la zona dell’incidente, temendo che il carburante uscito dall’elicottero possa creare altri incendi.
Sono stati chiusi tutti gli uffici e i negozi e i vigili del fuoco si sono attivati per spegnere l’incendio. Ci sono 60 persone impegnate nella zona dell’incidente, con diversi mezzi. Quattro persone ferite sono state trasportate in ospedale per un ricovero, mentre altre persone vengono curate direttamente sul posto, a causa dei traumi riportati. Secondo quanto riferito dal capo della polizia di Londra, Bernard Hogan-Howe, ci sarebbero nove feriti, di cui uno in condizioni critiche.

link