lunedì 29 ottobre 2012

Uragano Sandy. Già al buio 30 milioni di persone!

Uragano Sandy, Obama: “è molto potente, state attenti”. Già al buio 30 milioni di persone!:

“Non sono preoccupato per l’impatto sulle elezioni, ma sulle famiglie, sulla nostra economia e sui trasporti”: a sottolinearlo e’ stato il presidente americano Barack Obama in una breve dichiarazione sull’emergenza Sandy. Le elezioni si svolgeranno la prossima settimana, ha ancora affermato il leader della Casa Bianca, che ha preannunciato “una tempesta molto violenta”, “una tempesta difficile”. “La buona notizia e’ che governatori e funzionari locali hanno avuto alcuni giorni per prepararsi”, ha aggiunto sottolineando come vi sia stato un buon coordinamento. Il presidente ha quindi esortato gli americani a “rispettare gli ordini di evacuazione”. “Non indugiate, non aspettate”, ha detto. “Chi non segue le istruzioni, mettera’ a rischio la vita delle squadre di soccorso”. “Se non verranno seguite le istruzioni, la cosa diventera’ piu’ pericolosa”. Il presidente ha quindi avvertito che “Sandy abbattera’ alberi, potra’ provocare blackout” e che “ci vorra’ tempo per ripararli”.


Sono gia’ 30 milioni in 151.500 tra le case e uffici gli americani senza elettricita’ negli Stati che si affacciano sulla costa orientale Usa, su cui si sta per abbattere l’uragano Sandy. Tra i piu’ colpiti, il New Jersey, New York, Maryland, West Virginia, Pennsylvania.
“Se siete ancora nelle zone dove è stata ordinata l’evacuazione, andate via. Ora”. E’ l’appello lanciato dal sindaco di New York, Michael Bloomberg, ai 375.000 cittadini che vivono nelle zone a rischio. “Magari guardate fuori e dite: ‘Beh, il tempo non è così brutto’. Ma lo diventerà. La situazione peggiorerà rapidamente, andatevene via subito” ha dichiarato Bloomberg. Le autorità cittadine temono che troppe persone siano rimaste in casa, ignorando l’ordine di evacuazione.
L’uragano “Sandy” che sta raggiungendo New York ha costretto le autorità aeroportuali statunitensi ad annullare oltre 11.000 voli in arrivo o in partenza dagli scali della Grande Mela, lasciando a terra migliaia di passeggeri. Lo afferma il sito specializzato flightaware.com Da ieri, circa 10.700 sono stati cancellati e il numero potrebbe salire con l’avvicinarsi dell’uragano alla terra ferma, portando piogge torrenziali, venti forti e nevicate, quando Sandy incontrerà un fronte freddo in arrivo dal nord.

link

0 commenti:

Posta un commento