IMPIANTI ALIENI: LE ULTIME SCOPERTE

Che mostro hanno scoperto gli scienziati russi nell'Artico

UFO ripreso a Guadalajara, Messico

martedì 31 luglio 2012

UFO esagonale in Messico

UFO esagonale in Messico:

Uno strano UFO è stato avvistato e registrato con videocamera in Messico. In un primo momento non sembra troppo straordinario, ma dopo un attento esame questo Ufo mostra una forma strana, esagonale, a differenza di qualsiasi altro mai girato prima. Il video, pubblicato su YouTube mostra solo un cielo coperto e poi questo oggetto che inizialmente sembra un pallone galleggiante, ma non vi è alcuna indicazione dalle zone in cui questo oggetto è stato filmato, e i post dei testimoni che si trova da qualche parte in Messico, non ce ne sono.
L’oggetto volante non identificato, a prima vista, non sembra giustificare qualsiasi tipo di speculazione ulteriore. Ma quando si ingrandisce l’immagine, visto da vicino diventa un po ‘strano come oggetto e non sembra essere assolutamente un pallone aerostatico.






L’ UFO in questo video prende improvvisamente velocità dopo essere stazionario, fermo, possiede forma esagonale con angoli ottusi e senza marcature distinguibili. Non sembra molto aerodinamico, e non rassomiglia a nessun velivolo stealth di controllo computerizzato di guida a distanza. I testimoni che hanno visto questo oggetto, rimangono sconcertati a causa della strana forma che non somiglia a nessun velivolo conosciuto.

link

USA – TEMPESTA DI SABBIA A PHOENIX + foto e video

USA – TEMPESTA DI SABBIA A PHOENIX + foto e video:



IL 6 LUGLIO PHOENIX E’ STATA TRAVOLTA DA UN’IMPONENTE TEMPESTA DI SABBIA

Il 6 Luglio Phoenix è stata travolta da una imponente tempesta di sabbia, che ha mandato in tilt la città e ha costretto, ovviamente, l’aeroporto a fermarsi. L’altissima nube di polvere (alta quasi 2 km) ha creato notevoli disagi, ma fortunatamente non ci sono stati morti o danni particolari. Le immagini, che mostrano la natura in tutta la sua potenza, sono spettacolari.



FOTO
















link

lunedì 30 luglio 2012

Cerchi nel Grano della fine di luglio 2012 - Arrivano conferme alla data del 4 agosto 2012 - Cosa deve succedere?

Cerchi nel Grano della fine di luglio 2012 - Arrivano conferme alla data del 4 agosto 2012 - Cosa deve succedere?


La stagione dei Cerchi nel Grano 2012 è praticamente entrata nel vivo. Vi mostriamo le formazioni più significative della seconda meta del mese di Luglio con le relative ipotesi di significato.

01 - Telford, Shropshire - 21 luglio





Il cerchio di Telford mostrerebbe la congiunzione di tre corpi celesti, Saturno, Spica e Marte, che si verificherà il 4 agosto di quest'anno - fra pochi giorni -. Si tratta di un evento astronomico rilevante, in quanto sarà possibile una "tripla congiunzione" tra gli anelli di Saturno, la luminosa stella Spica nella costellazione della Vergine, e il pianeta Marte.



Ma perchè qualcuno dovrebbe prenderi la briga di disegnare una complessa serie di immagini in un campo di grano per mostrarci questa congiunzione? Chi segue Il Navigatore Curioso ricorderà che anche l'orologio polare comparso il nel Cerchio di Manton Drove il 2 giugno scorso mostrava la data del 4 agosto! Potrebbe succedere qualcosa di importante quel giorno? Staremo a vedere. [Approfondisci]


02 - Aldbourne, Oxfordshire - 24 luglio







Questa curiosa formazione comparsa a Aldbourne è stata fotografata in exstremis, prima che i contadini cominciassero a distruggerla per evitare la folla di curiosi nel proprio campo. "Siamo riusciti a fotografare la formazione solo un minuto prima che i contadini iniziassero a distruggerla con il tagliaerba", scrive l'autore della foto.

Secondo alcuni, il quadrato irregolare iscritto nella circonferenza indicherebbe il grande Quadrato di Pegaso, un gruppo di stelle tipico dell'emisfero boreale; è visibile comunque da tutte le regioni della Terra, ad eccezione dell'Antartide. Il suo nome è dovuto alla particolare disposizione di quattro stelle di seconda magnitudine, che formano un quadrilatero molto regolare in corrispondenza della costellazione di Pegaso. Dal 26 luglio, il grande Quadrato di Pegaso è già visibile ad EST, un primo avvertimento dell’inevitabile avvicinarsi dell’autunno. Rimane difficile capire il riferimento.

03 - Longwood Warren, nr Winchester - 26 luglio



Questa strana formazione, sembrerebbe un corpo celeste in viaggio nello spazio aperto, tipo un meteorite. Si tratta di un ennagono con nove triangoli. Qualcuno ha associato il pittogramma alla profezia attribuita a David Monongye, nativo indiano Hopi, capo degli Kikmongwi di Hotevilla, la quale afferma: "Quando una stella blu a nove punte apparirà nel cielo, essa sarà visibile a tutti e nascosta a nessuno. Quando questo segno apparirà, il grande terremoto sarà a portata di mano".



Quale grande terremoto? Quello che preannuncia la fine dei tempi? La cosa interessante è che anche nell'Islam si parla di un evento simile. Il profeta Maometto indicò alcuni segni che preannunceranno l'inizio della fine: si assisterà ad un graduale affievolimento della luce del Sole, fino al suo completo oscuramento (Corano 81:1); un grande terremoto globale (al-Zalzala) scuoterà la Terra e sarà così intenso che intere catene montuose sprofonderanno nell'abisso della terra, causando una faglia così grande da allargare la Terra e allungare la durata del giorno (Corano 99:1; 69;13-14; 70:8; 84:3-4; 20:105-107; 99:1-6).

04 - Windmill Hill - 26 luglio



Il Cerchio di Windmill Hill ripropone, ancora, la data del 4 agosto. La formazione sarebbe la fusione dell'immagine della "luna crescente" con un "tridente", il simbolo di Nettuno. Tale fusione richiama la congiunzione della Luna con il pianeta Nettuno che sarà osservabile il 3-4 agosto 2012.



Guardando più da vicino, notiamo che i cerchi a partire da destra, diventano, man mano, più grandi. Potrebbero indicare il percorso delle fasi lunari. Infatti, se attribuiamo a ciascun cerchio gli ultimi giorni di luglio e i primi di agosto, noteremo che il cerchio maggiore - quello centrale - corrisponde correttamente con la luna piena.



Questo pittogramma ha entusiasmato non poco gli appassionati di Cerchi nel Grano per la sua bellezza ed eleganza. Rimane, tuttavia, una domanda: perchè tutta questa insistenza con il 4 agosto? Mancano pochi giorni per avere una risposta! [Vedi tutti i Cerchi Nel Grano 2012].


Gravissima epidemia di Ebola sta martoriando l'Uganda!

Gravissima epidemia di Ebola sta martoriando l'Uganda!:



Un epidemia di ebola è scoppiata in Uganda e 14 persone sono morte nell'ovest del Paese questo mese. Lo hanno annunciato in conferenza stampa a Kampala le autorità locali insieme a un rappresentante dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms). Non esistono cure né vaccini per l'ebola e in Uganda nel 2000 la malattia uccise 224 persone. Il virus si manifesta con una febbre emorragica, è altamente infettivo e uccide velocemente. Il primo caso fu riscontrato in Congo nel 1976 e il nome ebola deriva dal fiume nel quale fu individuato. Gli scienziati non conoscono l'origine del virus, ma sospettano che la prima trasmissione in un'epidemia avvenga tramite il contatto con animali infetti.



L'annuncio ufficiale pone fine alle speculazioni in corso da settimane sulla possibile causa di una strana malattia rilevata nel distretto di Kibaale e che ha spinto molte persone a fuggire dalle loro case. "Indagini di laboratorio compiute all'Istituto di ricerca dell'Uganda sui virus hanno confermato che la malattia individuata nel distretto di Kibaale è febbre emorragica dovuta all'ebola", hanno fatto sapere il governo dell'Uganda e l'Oms dopo settimane di analisi. I 14 morti di cui hanno riferito le autorità rientrano nei 20 casi di persone risultate infette e tra le vittime c'è un bambino di quattro anni. Due dei contagiati sono stati isolati per essere sottoposti a esami.
Le autorità hanno invitato i cittadini a mantenere la calma, comunicando che è già stata organizzata una task force di emergenza nazionale per fermare la diffusione del virus. La malattia si trasmette in molti modi, tra cui il contatto diretto con il sangue delle persone infette e il contatto con i corpi delle vittime dell'ebola, per esempio durante i funerali. Per questo è stato consigliato ai cittadini di evitare ogni contatto non necessario con sospetti casi di ebola. La certezza del fatto che si trattasse di questo virus è arrivata dopo i risultati giunti stanotte. Ieri, infatti, il rappresentante dell'Oms in Uganda Joaquim Saweka aveva detto ad Associated Press che gli esperti "non erano ancora sicuri" che si trattasse di ebola e le autorità sanitarie del Paese avevano etichettato l'ipotesi dell'ebola come rumor.

Che cos’è il virus Ebola



Il virus Ebola è stato scoperto nel 1976 tra il Sudan e la Repubblica Democratica del Congo. È una delle malattie virali più pericolose al mondo, causa una febbre molto alta ed emorragie interne molto spesso mortali. A seconda dei ceppi, l’Ebola può arrivare ad avere un tasso di mortalità addirittura del 90 per cento. Il virus si diffonde per contagio diretto, attraverso il contatto con individui malati, ma anche attraverso il contatto con animali portatori del virus, soprattutto scimmie e oranghi.
I primi sintomi della malattia, secondo le informazioni diffuse attraverso il sito dell’OMS, sono simili a quelli di una comune influenza: una febbre improvvisa e molto alta, dolori muscolari, mal di testa e debolezza diffusa. A questi primi segnali ne seguono normalmente altri: vomito, diarrea, eruzioni cutanee, insufficienza renale ed epatica, e nei casi più gravi, emorragie sia interne ed esterne. 
Per ora non esistono vaccini o cure specifiche per questo virus: molte terapie sono in fase di sperimentazione ma ancora nessuna è risultata efficace.
Per contenere la diffusione del virus l’OMS consiglia una serie di provvedimenti precauzionali. È necessario isolare immediatamente ogni paziente sospetto e cercare di stabilire con chi il paziente è venuto in contatto, in modo da evitare una diffusione epidemica. Per quanto riguarda il personale sanitario, l’OMS ricorda che è necessario assistere i malati seguendo norme igieniche rigidissime, utilizzando guanti, maschere e materiale medico sterile. Un’altra regola molto importante è il trattamento dei cadaveri dei malati, che devono essere sepolti immediatamente per evitare ulteriori contagi.

link

Avvistamento UFO durante la Cerimonia di apertura delle Olimpiandi di Londra 2012 - Astronave aliena o pallone aerostatico? [Video]

Avvistamento UFO durante la Cerimonia di apertura delle Olimpiandi di Londra 2012 - Astronave aliena o pallone aerostatico? [Video]:



Grande entusiasmo in tutto il mondo per la grande cerimonia di apertura per i giochi olimpici di Londra 2012. Tutto il mondo - si stimano quasi 1 miliardo di telespettatori - hanno assistito alla sfarzosa liturgia, "illuminata" da luci e giochi pirotecnici e farcita di numerosi messaggi simbolici - più o meno subliminali -.
Ad ogni modo, tra il miliardo di telespettatori, a qualcuno non è sfuggito un piccolo dettaglio: uno strano oggetto volante libra serenamente sullo stadio olimpico, proprio nel bel mezzo dello spettacolo.
Che cosa è? Immediatamente, la nostra mente riconosce un disco volante. Sì, proprio quei dischi volanti che la televisione e il cinema hanno insegnato a riconoscere ai nostri sensi. E' abbastanza palese la somiglianza. Quindi, la prima ipotesi - forse la più ingenua - è che si tratti di un disco volante, un UFO.
Approfondendo, però, qualcuno ha fatto notare che potrebbe trattarsi di un dirigibile della Goodyaer, al quale sono montate delle telecamere per le riprese aeree. La Goodyear, infatti, è coinvolta ufficialmente con i suoi mezzi volanti per garantire la copertura televisiva dei giochi olimpici.
Questa ipotesi potrebbe essere smentita dal fatto che le dimensioni e la forma dell'oggetto non ricordano proprio quelle di un dirigibile - almeno non quello classico che conosciamo -, e che, solitamente, i dirigibili Goodyear recano la scritta e il logo sul fianco, cosa che l'oggetto non sembra mostrare. - ilnavigatorecurioso

Ecco il Video:




domenica 29 luglio 2012

Crop Circle a Etchilhampton (2), Nr Devizes, Wiltshire 28-07-2012

 

Nuovissimo Crop Circle a Etchilhampton (2), Nr Devizes, nel Wiltshire. E' stato segnalato il 28-07-2012. Pare che il proprietario del campo sia disponibile nel far visitare il pittogramma a tutti coloro che vorranno visitarlo. All'accesso al campo è stata sistemata una scatola per eventuali donazioni che verranno devolute a un Centro per i Tumori. Nessuna ulteriore informazione. Vi lascio alle foto.









































































































Secondo Charles Bolden sarebbe imminente il passaggio di Nibiru



Secondo Charles Bolden sarebbe imminente il passaggio di Nibiru:


In questo nuovo video, come in quello del 20 Luglio, ripropone le date del passaggio di Nibiru, tra il 17 Agosto e il 20 Settembre, passaggio che sarà preceduto da eventi climatici estremi, terremoti, eruzioni vulcaniche ecc... ma dice anche che potrebbe sbagliarsi e che potrebbe non esserci alcun segnale precursore.
Poi ricorda che questi eventi in parte sono già cominciati, con la forte calura e siccità negli Stati Uniti, le inondazioni disastrose in giro per il mondo, i molti vulcani che danno segni di risveglio e l’aumento della sismicità. Ripete che la sua fonte è attendibile e che il fatto di comunicare queste date sia per lui un rischio rispetto alla sua credibilità ma comunque ritiene di doverlo fare.

Fa l’immancabile riferimento alla Bibbia e al diluvio che vi è narrato.



Continuo a non sapere cosa pensare di questo ennesimo allarme ma ricordo dell’invito del direttore della NASA, Charles Bolden, rivolto ai famigliari dei suoi dipendenti e collaboratori esterni.



Potrebbe essere legato soltanto agli sconvolgimenti climatici, soprattutto negli USA, ai quali ormai siamo quasi abituati, ma è alquanto singolare che una persona di quell’importanza si metta a cavalcare la tigre del catastrofismo.
Auguriamoci che siano soltanto le paranoie di chi ha studiato troppo a lungo l’esistenza del famigerato pianeta Nibiru o che ci siano degli interessi di vario genere per continuare a tenerci sotto pressione.

Fonte: pianetanibiru.forumfree.it


link


http://www.misteri2012.net/t2759-nibiru-il-grande-dimenticato?highlight=nibiru


http://www.misteri2012.net/t5696-be-prepared

sabato 28 luglio 2012

CROP CIRCLE: PITTOGRAMMA “MEDUSA” COMPARE IN UN CAMPO DI HILL BARN, EST KENNETT (WILTSHIRE)

Un bellissimo pittogramma ha fatto la sua comparsa in un campo di Hill Barn, Est Kennett (Wiltshire) il 26 Luglio 2012. Molti sono i curiosi che ieri hanno fatto visita a questo bellissimo crop circle che secondo me rappresenterebbe il “ritorno di medusa”.Il Crop Circle  è composto da 8 tentacoli o petali e questo potrebbe stare ad indicare che la formazione ha fatto la sua comparsa giustificando, solo per ipotesi, l’esperimento di questi giorni, che ha visto la nascita in laboratorio di una medusa, formata  guardacaso da otto piccoli tentacoli o petali, come anche riportato nel disegno del crop circle comparso il 26 Luglio. Ecco quanto scritto sulle agenzie di stampa:
Ottenuta una medusa artificiale a partire da cellule di topo. I bioingegneri dell’Harvard University, come si legge su Nature, hanno creato una creatura sintetica usando cellule muscolari cardiache di origine murina e silicone. Il “medusoide” così creato somiglia a una sorta di fiore con otto petali e nuota e pulsa esattamente come la sua omologa specie vivente. “Funzionalmente e morfologicamente è una medusa, anche se geneticamente è un topo”, ha spiegato Kit Parker, a capo del gruppo di ricerca.


Il medusoide creato dai bioingegneri dell’Harvard University e sotto il pittogramma di Est Kennett


foto tratta da www.cropcircleconnector.com



La formazione però è molto simile a quella comparsa il 29 Maggio 2009 a Wayland’s Smithy e mostrava il simbolo della Tempesta Solare che avrebbe colpito la Terra tra non molto. Infatti se osservate attentamente sulla testa della Medusa, ci sono quattro striscie d’onda, ovvero, sono quattro fasi di ondate di Solar Wind (vento solare o tempesta solare) che colpiranno il nostro pianeta in quattro momenti differenti, quattro volte.



foto tratte da www.cropcircleconnector.com
“Medusa” sta ad indicare la “fase attiva”, che il Sole attraversa ogni 11 anni
foto tratte da www.cropcircleconnector.com
La medusa disegnata dai creatori dei cerchi, ha voluto indicare forse l’esperimento riuscito della creazione di un medusoide con otto petali creata in laboratorio? Non è un caso che il pittogramma possiede 8 petali
Medusa è anche un magnifico simbolo crepuscolare a cavallo di mondi diversi, e nel corso dei secoli ha mantenuto le arcaiche qualità di mediatrice; è una sorta di terra di mezzo tra il visibile e l’invisibile; è un archetipo che testimonia il  “passaggio” o “transizione” dei cicli vitali.
Medusa è alla ricerca di equilibrio e farà tremare tutti; la sua forza da sotterranea ritornerà a brillare in ogni angolo dell’universo; Medusa è la nostra madre natura e la natura, che è più forte dell’uomo, avrà sempre il sopravvento.

“Medusa” sta ad indicare la “fase attiva”, che il Sole attraversa ogni 11 anni

Durante questo particolare periodo, la nostra stella può generare tempeste magnetiche più o meno potenti, capaci, a seconda della minore o maggior intensità, di mettere fuori uso i satelliti, di minacciare la sicurezza degli astronauti o addirittura, in casi eccezionali come quello previsto per il 2012, di distruggere i sistemi di telecomunicazione e quelli di distribuzione dell’energia.
Quando uno di questi sistemi salta, le conseguenze a cascata sono rapide e gravi: “L’impatto della tempesta potrebbe ricadere su strutture interconnesse, con effetti devastanti: la distribuzione dell’acqua potabile in tilt in poche ore, cibi e medicine deperibili persi nel giro di 12-24 ore, interruzione immediata o potenziale del riscaldamento o del condizionamento dell’aria, dello smaltimento delle acque nere, dei servizi telefonici, dei trasporti, dei rifornimenti di carburante e così via”

Medusa e il simbolo della Tempesta Solare che colpirà la Terra tra non molto. Infatti se osservate attentamente sulla testa della Medusa, ci sono quattro striscie d’onda, ovvero, sono quattro fasi di ondate di Solar Wind (vento solare o tempesta solare) che colpiranno il nostro pianeta in quattro momenti differenti, quattro volte.


Simbologia delle Olimpiadi 2012

Simbologia delle Olimpiadi 2012:

L'Anticristo alle Olimpiadi 2012

di Lòthlaurin (che ringraziamo per la segnalazione)



“Ora vi preghiamo, fratelli, riguardo alla venuta del Signore nostro Gesù Cristo e alla nostra riunione con Lui, di non lasciarvi così facilmente confondere e turbare, né da pretese ispirazioni, né da parole, né da qualche lettera fatta passare come nostra, quasi che il giorno del Signore sia imminente. Nessuno vi inganni in alcun modo! Prima infatti dovrà avvenire l’apostasia e dovrà esser rivelato l’uomo iniquo, il figlio della perdizione, colui che si contrappone e s’innalza sopra ogni essere che viene detto Dio ed è oggetto di culto, fino a sedere nel tempio di Dio, additando se stesso come Dio.”

San Paolo Apostolo

[2 Ts 2, 1-4]

Così si esprime S. Paolo riguardo la venuta dell’Anticristo, una figura umana investita di potere politico e religioso che incarnerà e guiderà il male sulla Terra. S. Paolo scrive chiaramente che l’antitesi del Cristo verrà rivelata in tempi di apostasia, cioè in tempi di travaglio spirituale e smarrimento religioso, che precederanno il vero luminoso ritorno del Figlio di Dio e la definitiva sconfitta delle tenebre.

Alcune profezie indicano che la venuta dell’Anticristo avverrà a ridosso della fine del mondo. Anche se nell’ambiente dei seri ricercatori spirituali è ormai assodato che la data del 21 dicembre 2012 non segnerà la fine del mondo, ma la transizione ad una Nuova Era e l’ascesi ad un più elevato stato di coscienza, è legittimo pensare che nei testi antichi e nelle profezie la data di riferimento più inflazionata per l’Armageddon possa essere proprio quella del prossimo solstizio d’inverno.

“L’Anticristo verrà poco tempo prima della fine del mondo. (…) Dopo l’Anticristo seguirà immediatamente il giudizio finale.”

S. Roberto Bellarmino

[De Controversiis Christianae Fidei, Tom I, Lib 3]

“Negli ultimi giorni si moltiplicheranno i falsi profeti e i corruttori e allora il seduttore del mondo apparirà come figlio di Dio.”

Didaché

[Dottrina dei Dodici Apostoli - 16,3]

“Il figlio della perdizione verrà quando il giorno volge al termine e il sole tramonta, cioè quando arriverà la fine dei tempi e il mondo perderà la sua stabilità. (…) Subito prima dell’Anticristo ci saranno fame e terremoti.”

S. Ildegarda di Bingen

XII secolo

La maggior parte delle testimonianze, compresa quella di San Paolo citata nello incipit, si allontana dalla ipotesi che l’Anticristo possa essere l’incarnazione di un demone guerriero o di Lucifero stesso, relegando invece la sua figura all’umana natura asservita completamente al male (un “uomo iniquo che s’innalza sopra ogni altro essere”, ibid.).

L’Anticristo sarebbe dunque un uomo e non un semidio. L’Anticristo non giungerebbe allora sulla Terra da dimensioni ultraterrene o intraterrene secondo cicli di tempo cosmici che prescindono completamente dalle questioni mondane secolari, ma nascerebbe come uomo sulla Terra per poi essere istruito e rivelato all’umanità secondo un piano esoterico occulto stabilito dagli amministratori mondiali delle Forze dell’Oscurità, cioè la Cabala o Governo Ombra o Illuminati, che dir si voglia; costoro sono quantomai determinati a realizzare fin nei più minuziosi dettagli le profezie catastrofiste esattamente come si presentano nel libro dell’Apocalisse di S. Giovanni dove, anche se non esplicitamente denominato, l’Anticristo è identificato come la “Bestia che viene dal Mare” [Ap 13].

Dopo questa doverosa premessa, vengo al tema centrale di questo articolo. Ho raccolto alcuni indizi convergenti che sembrerebbero dimostrare che la Cabala stia organizzando una cerimonia massonica in mondovisione all’interno della cerimonia d’inaugurazione dei prossimi Giochi Olimpici di Londra 2012: lo scopo potrebbe essere proprio quello di rivelare occultamente al mondo l’Anticristo.

È ovvio che quella massonica sarà una cerimonia esoterica occultata all’interno di una cerimonia exoterica e sarà visibile solo a chi ha occhi per vedere.

Non mi resta che condividere con voi questi indizi e raccomandare un saggio uso del discernimento individuale. Questo articolo intende presentare una raccolta di informazioni significative dalle quali è mio auspicio che ognuno si senta libero di trarre le proprie conclusioni in piena autonomia. Ciò detto, siamo pronti a digitare “London Stratford” sulla finestra di ricerca di Google Maps e a cominciare il nostro viaggio a Londra in ricerca di qualche indizio interessante.


La toponimìa biblica del quartiere olimpico



Il London Olympic Stadium, sede prevista della cerimonia di inaugurazione, è situato nel quartiere di Stratford. Osservando l’intera area attraverso Google Maps si può vedere il villaggio olimpico, l’Aquatic Centre, il Velodrome, la Basketball Arena.

Se si aguzza lo sguardo e si ingrandisce l’immagine, si avrà modo di osservare che troppe strade che delimitano l’area hanno nomi poco ortodossi per una comune arteria stradale, perchè richiamano immagini bibliche, mistiche o gnostiche. Vediamone qualcuna:

East Cross Route: La East Cross Route (in verde sulla mappa) è la principale autostrada che interseca il quartiere olimpico (d’ora innanzi abbreviato in q.o.), delimitandolo interamente a nord e ad ovest. “East Cross” si riferisce alla “Eastern Cross” altrimenta detta Croce Bizantina, Croce Ortodossa o Croce Russa. È una variante della Croce Latina, il principale simbolo del Cristianesimo, usata spesso nei secoli delle crociate come simbolo della cancellazione a scopi politici del Cristianesimo Gnostico originario.








Great Eastern Route: È la strada principale che delimita il q.o. a sud-est. “Great Eastern” si riferisce alla “Great Eastern Star”, la luminosa Stella dell’Est che, secondo il racconto biblico, guidò i Magi verso la capanna in cui naque Gesù; è meglio nota a livello popolare come la stella cometa del presepio. “Eastern Star” è anche il nome di una delle più grandi loggie massoniche del mondo, che conta circa mezzo milione di adepti.

Orient Way e East Way: sono due grandi arterie che da nord scendono dritte al q.o.; metaforicamente parlando, secondo la tradizione cristiana è proprio da Oriente che vennero i Magi, coloro che per primi vollero testimoniare la nascita di Gesù Cristo.

Carpenter’s Road e Maryland Road: la prima è situata all’estremo sud del q.o., letteralmente si traduce in “Strada del Falegname” e fa riferimento alla professione di Giuseppe, il padre putativo di Gesù, che era per l’appunto un falegname. La seconda, locata ad est, si traduce come “Terra di Maria” è un chiaro simbolo Mariano che non poteva certo mancare in questo quadretto stradale della natività.

Angel Lane e Church Road: tradotte, “Via dell’Angelo” e “Strada della Chiesa”. Non mi sembra sia necessario aggiungere altro.

Temple Mills Lane: strada interna al q.o.; secondo la storia anglosassone, i Temple Mills (letteralmente “i mulini dei templari”) erano dei mulini ad acqua appartenenti ai Cavalieri Templari, il più noto ordine religioso cavalleresco cristiano del Medioevo.

Leyton Road e Leytonstone Road: sono due grande arterie che delimitano il q.o. nella zona est. Il prefisso Ley- si riferisce a “Ley Lines” che sono le linee direttrici della griglia energetica del pianeta. Storicamente, la maggior parte dei luoghi sacri sono stati edificati lungo una ley line o all’intersezione di due di esse. I nomi di queste due strade stanno a significare che nemmeno questo particolare è stato trascurato nell’identificare il luogo ove sta per erigersi il Tempio della Nuova Gerusalemme.

Nota: ti invitiamo ad usare la funzione di ingrandimento e scorrimento di Google Maps per ricercare e vedere con i tuoi occhi ognuna delle strade qui menzionate.

L’architettura simbolica dello stadio

Terminata la visita al quartiere olimpico possiamo dare uno sguardo a come appare dall’esterno l’Olympic Stadium, il luogo dove si svolgerà la cerimonia di inaugurazione dei XXX° Giochi Olimpici.




La prima cosa che balza all’occhio è una serie dei tubi metallici intersercantisi a V che ricopre le pareti esterne della costruzione. Questa struttura metallica perimetrale, che sembra avere una funzione più estetica che portante, rende lo stadio olimpico incredibilmente somigliante ad una gigantesca corona di spine. Finchè non in possesso di un’altra valida e seria giustificazione architettonica per questo strano e atipico look, si può ritenere a ragione che perfino il luogo stesso della cerimonia massonica sia stato progettato per rappresentare visivamente il simbolo dell’incoronazione di Cristo e, per affinità, dell’Anticristo sua naturale nemesi.

La presenza della Luce massonica

Appena entriamo nello stadio, non possiamo fare a meno di notare un altro dettaglio architettonico anomalo: la forma geometrica dell’impianto di illuminazione. Sopra il tetto circolare dello stadio, appoggiati lungo l’intero perimetro delle coperture delle gradinate, sono installati dei fari collocati al vertice di strutture metalliche a forma di “A”.

È davvero impossibile non ricondurli al simbolo massonico occulto per eccellenza, l’occhio che tutto vede in cima alla piramide. Immaginatevi quanto inquietante possa essere la sensazione di trovarsi di notte all’interno dello stadio con tutti questi occhi accesi puntati addosso.




Questi evidenti e ripetuti simboli ci svelano e confermano indubitabilmente l’invadente ruolo della massoneria nell’ordire le misteriose trame dell’edificazione dello stadio. Ci inducono anche a pensare che qualcosa di grande stia per accadere al suo interno, qualcosa che meriti di avere tutti i riflettori massonici puntati addosso, qualcosa per la cui realizzazione è necessaria quanta più luce Luciferica possibile. Cosa stia veramente per accadere al London Olympic sembra rivelarcelo il logo ufficiale dei Giochi Olimpici.

Il Logo ufficiale Uno e Trino




Eccoci pronti ad esaminare il logo ufficiale delle Olimpiadi di Londra 2012, ideato da Wolff Olins, un designer molto noto nel mondo massonico. Ad un primo colpo d’occhio, riusciamo a leggere il numero 2012. Le quattro cifre sono in formazione quadrata, 20 sopra e 12 sotto indicano ovviamente l’anno dei Giochi Olimpici.

C’è però un dettaglio che ci spinge ad indagare oltre questa prima ovvia interpretazione numerica. Al centro del logo si nota un punto. Che cosa ci sta a fare lì nel bel mezzo delle quattro cifre? Se aguzziamo la vista e proviamo a leggere interpretando lettere invece dei numeri, scopriremo che il punto centrale altro non è che il punto sopra la lettera “i” in cui si trasforma la cifra “1? del logo. Trasformando secondo questa chiave di lettura anche le cifre rimanenti (il 2 in alto diventa “Z”, il numero 0 diventa la lettera “O” e il 2 in basso diventa “N”), possiamo riordinare le cifre 2012 nella parola “ZION”. Zion sta per “Sion” ed è il termine con cui nell’ambiente massonico occulto ci si riferisce all’edificazione della Nuova Gerusalemme e del suo Sacro Tempio. Questa seconda interpretazione letterale si fa decisamente più interessante.





Ma non è finita qui.

C’è una terza interpretazione simbolica del logo, la più nascosta e la più difficile da individuare. Sul lato sinistro le cifre 2 e 1 (una sopra l’altra) rappresentano il profilo stilizzato di un uomo eretto orientato verso destra, con l’avambraccio teso in avanti. Sul lato destro, la cifra 2 più il puntino centrale rappresentano il profilo stilizzato di un uomo inginocchiato verso sinistra con il capo reclinato. Lo 0 in alto è una corona che l’uomo eretto sta posando sul capo dell’uomo inginocchiato.

Il logo ufficiale è dunque Uno e Trino nei suoi livelli di interpretazione 1-numerica, 2-letterale e 3-simbolica. Ci sta svelando che alle Olimpiadi di Londra 2012, all’interno del Tempio Sionista della Nuova Gerusalemme, un nuovo Re sarà incoronato. Chi sarà mai questo nuovo re? Per capirlo, ascoltiamo cosa hanno da dirci a proposito le due mascotte ufficiali delle Olimpiadi.

Le Mascotte ufficiali rivelano l’Anticristo



Eccole qua, Wenlock e Mandeville, le due mascotte ufficiali dei Giochi Olimpici. Sorvoliamo sul loro aspetto estetico che ai più è apparso d’acchito alquanto sgradevole. Questi due esseri ciclopici con il corpo oblungo di forma vagamente triangolare sono ancora una volta due allegre rappresentazioni viventi del già menzionato simbolo massonico dell’occhio che tutto vede in cima alla piramide.

Ma non è questo il punto chiave. Questi due ci stanno dicendo a chiare lettere che ad essere rivelato al mondo sarà proprio l’Anticristo. Come?

Chiudete gli occhi e pronunciate i loro nomi in fila: “Wenlock Mandeville”, tenendo presente che la “e” in Wenlock si pronuncia come la “i” italiana e Mandeville porta l’accento tonico sulla vocale “e”. Niente? Provate ancora: “Wenlock Mandeville” e vi accorgerete presto che i nomi delle due mascottes sono esattamente omofonici alla frase inglese “we unlock Man-Devil” che significa “noi vi riveliamo l’uomo-diavolo“, cioè la Bestia, l’Anticristo. Difficilmente sarebbero potuti essere più chiari di così.

Una cerimonia massonica in mondovisione

All’interno delle due settimane di durata delle Olimpiadi, quale sarà il momento esatto in cui sarà rivelato al mondo l’Anticristo? Diffilmente si potrebbe trovare un’occasione più ghiotta della cerimonia di apertura, vista la copertura televisiva globale e il numero di utenze raggiunte.

Ad avallare questa tesi, un interessantissimo reportage della BBC svela in anteprima che la scenografia che sarà realizzata durante la cerimonia di inaugurazione: l’ambientazione consisterà in una replica delle campagne circostanti la Glastonbury Tor, il luogo di culto più antico dell’Inghilterra, noto per essere stato teatro di sacrifici occulti e rituali pagani e supposto essere l’ubicazione della leggendaria Avalon, sede della tomba di Re Artù. Secondo le leggende britanniche, Glastonbury sarebbe stata edificata per occultare nelle ere il Sacro Graal, il calice dove Giuseppe di Arimatea avrebbe raccolto il sangue di Gesù, in attesa del Suo ritorno. Glastonbury si trova all’intersezione di molte ley lines della griglia elettromagnetica planetaria, e ne fa uno dei luoghi energeticamente più carichi sulla Terra, un posto perfetto per operare stregonerie e invocare poteri oscuri. Dunque il quadro sembra davvero essere completo.

(tratto dal canale YT Undercover Alien)

Nota: gli importanti contenuti di questo video sono parte integrante dell’articolo. Te ne consiglio pertanto la visione: saranno pochi minuti ben spesi. Se intendi meglio l’inglese scritto di quello parlato, ti consiglio di guardare il video direttamente da YouTube dopo aver attivato i sottotitoli automatici [basta cliccare in basso a destra su CC e poi su Inglese (trascritto)]. Anche se a volte la trascrizione non è precisa è comunque di supporto.

Conclusioni

A chi si domandi: “Avverrà davvero ciò che è stato ipotizzato qui?” vorrei rispondere che, allo stato attuale delle forze in gioco non è nelle possibilità di questo articolo formulare delle previsioni, perchè fortunatamente in questo mondo l’Oscurità non regna incontrastata. Le Forze della Luce sono potenti e stanno compiendo la loro inesorabile avanzata. La Cabala ha già dato importanti segni di cedimento perlomeno negli strati inferiori della sua piramide di potere, quelli che interessano l’elite bancaria mondiale. Il prossimo 27 luglio sarà una data di importanza cruciale perchè, chi ha occhi per vedere, potrà avere in diretta TV un saggio delle stato di salute delle forze del potere occulto.

link

giovedì 26 luglio 2012

Giappone: violenta esplosione del vulcano Sakurajima

Giappone: violenta esplosione del vulcano Sakurajima:


Il vulcano Sakurajima, nel sud del Giappone, ha eruttato in maniera intensa nella giornata di mercoledì 25 luglio, invadendo di cenere la vicina città di Kagoshima. L'elevata concentrazione di cenere e detriti ha letteralmente ricoperto la città, costringendo gli abitanti ad indossare delle mascherine protettive. ll tutto mentre si cerca immediatamente e rapidamente di ripulire la città.
Il vulcano, seppur in forma isolata e certamente non preoccupante (salvo alcuni episodi) è eruttato ben 600 volte e secondo gli esperti l'attività dovrebbe continuare ancora. Attualmente l'allerta è di categoria 3, su un massimo di cinque. Se l'allerta raggiunge il livello 5, i residenti devono immediatamente evacuare l'area per evitare qualsiasi tipo di problema. Di seguito il video della recente eruzione.


Bob Dean parla di Nibiru, intervista condotta da Project Camelot

Bob Dean parla di Nibiru, intervista condotta da Project Camelot



Riporto di seguito la traduzione della presentazione del video del 2008

“Quando ci siamo incontrati con Bob Dean nel maggio 2007, dichiarò che la nostra sarebbe stata la sua ultima intervista. Dopo la sua pubblicazione, abbiamo ricevuto molte mail, tutte positive e riconoscenti senza alcuna eccezione, di quante ne abbiamo mai ricevute per qualsiasi altra intervista. Siamo stati quindi molto contenti quando ha accettato di parlare con noi e registrare l’intervista ancora una volta.
Fedele alla forma, Bob racconta altre storie intriganti, tra cui la scoperta classificata dalla NRO come "una barca maledetta" sul monte Ararat, e la conferma della relazione di Henry Deacon sul fatto che gli Anunnaki sono oggi attivi su Marte.
La sua umanità, la sua dignità, la sua integrità e il suo umorismo brillano ancora una volta in questo nuovo video, e siamo molto fiduciosi che tutti coloro che hanno sentito la nostra intervista con Bob nel 2007, troveranno questa altrettanto divertente, interessante e di valore.
Quando abbiamo chiesto a Bob di cosa volesse discutere, ci ha detto che aveva notizie importanti, provenienti dalle sue fonti e su Nibiru: il molto controverso Pianeta X. Questo video contiene informazioni di estrema importanza che tutti coloro che studiano il Pianeta X, devono considerare. "

Project Camelot: intervista Bob Dean con sottotitoli in italiano
Phoenix, Arizona, Settembre 2008


Bob Dean & Nibiru 1/7_sub ita - YouTube





Parte 2
www.youtube.com/watch?v=kKqRwirdsV4&feature=related

Parte 3
www.youtube.com/watch?v=Q2Lu91wB5AQ&feature=related

Parte 4
www.youtube.com/watch?v=Vbzx5W7SFyw&feature=related

Parte 5
www.youtube.com/watch?v=xC2vvpQTyec&feature=related

Parte 6
www.youtube.com/watch?v=FRXydef4y5c&feature=related

Parte 7
www.youtube.com/watch?v=5uph31cOqFI&feature=related


Un assaggio dell'intervista:

"Sono stato una persona normale per la maggior parte della mia vita, ero un militare, ma ciò che ho imparato negli anni 63, 64,65, ha cambiato radicalmente la mia vita, il mio modo di pensare e sono diventato ossessionato da quello che avevo imparato e da allora ho imparato molto di più. Il mio vecchio paradigma si è sgretolato intorno a me.
Il mondo in cui pensavo di vivere non era quello in cui vivevo, era solo il risultato delle nostre illusioni...


mercoledì 25 luglio 2012

Nibiru, possibili scenari 2012

Nibiru  possibili scenari 2012



















Il 22 dicembre 2012 cadrà sulla Terra un grosso asteroide con conseguenze catastrofiche, se non sarà fermato in tempo. L’ho accertato dallo studio comparato di quattro volumi: «Codice Genesi», di Michael Drosnin (Corbaccio), «Il dodicesimo pianeta» di Zecharia Sitchin (Ed. Mediterranee); «Le profezie dei Maya» di Adrian G. Gilbert e Maurice M. Cotterel (Corbaccio); «Scritto nella pietra» di Peter Lemesurier (Armenia). Tutti acquistabili in libreria, tranne l’ultimo, introvabile.
Dallo studio di questi volumi ho ricavato quanto segue. Secondo i libri sacri dei Sumeri, esiste, oltre i nove pianeti conosciuti, il Sole e la Luna, un dodicesimo corpo celeste, Marduk, che descrive un’ellittica intorno al nostro Sole e ad un altro Sole, molto lontano da noi. 
Ogni 3.600 anni circa, Marduk, enorme, piomba nel nostro sistema solare, passa tra Marte e Giove, creando sconquassi gravitazionali e sottrae dalla «Fascia del Martelletto», che è un agglomerato di asteroidi grandi e piccoli (risultato di un suo precedente scontro lontanissimo nel tempo) qualche asteroide, che viene strappato via e trascinato dalla sua immensa forza. E vicina è la Terra che, a sua volta, attrae l’asteroide, facendolo precipitare su di sè.

Questo, ogni 3.600 anni. Finché un asteroide di grosse dimensioni cade sulla terraferma, il danno è relativo, anche se penso che l’asteroide che ha fatto un buco di Km 120 di diametro nell’Arizona sia stato la causa dell’estinzione dei dinosauri: migliaia di miliardi di tonnellate di polveri nel cielo, inverno glaciale per lunghi anni, morte di moltissime speci, a parte l’urto equivalente a 100.000 terremoti.
Quando invece un asteroide di dieci chilometri di diametro cade in un oceano, il disastro è universale. Nell’8848 a. C., secondo il calendario Maya, è caduto nel Golfo del Messico un asteroide di dieci chilometri di diametro che ha fatto sollevare quelle che ora sono le Ande (c’è un porto a 4.000 metri di altezza!): due ondate di 200 metri di altezza hanno fatto decine di volte il giro del globo, distruggendo Atlantide, migliaia di vulcani hanno fatto inverno per molti anni, è piovuto per quaranta anni (i quaranta giorni) insomma questo è stato, secondo tutte le civiltà del pianeta, il Diluvio universale! La grande civiltà di Atlantide è andata in fumo in una notte.
Ho compreso che questo fu opera di Marduk. Inoltre, sempre secondo il calendario Maya, la fine del mondo è il 22 dicembre 2012. Ora le cifre danno ragione ai Maya e a me: ho sommato all’anno 8848 a. C. (diluvio universale) l’anno 2012 d. C., ricavandone il numero di anni: 10.860. So che Marduk passa ogni circa 3.600 anni, l’ho arrotondato a 3.620, l’ho moltiplicato per 3 passaggi; cioè 3.620 x 3 = 10.860, Cioè dal diluvio universale dell’8848 a. C. saranno passati, il 22 dicembre 2012, 10.860 anni, quanto cioè tre passaggi di Marduk! La data della fine del mondo secondo il calendario Maya coincide con la terza venuta di Marduk dall’anno del diluvio universale, secondo il calendario Maya: 2012. La prima venuta di Marduk dopo il diluvio è stata il 5.228 a. C. e la seconda il 1.608 a. C.
L’ultima analisi l’ho fatta nel libro «Codice Genesi » dove racconto che un giornalista americano e due matematici israeliani, oltre ad aver probabilmente evitato una Terza guerra mondiale nel 1996, hanno scoperto col computer che nei primi cinque libri della «Torah», dettati da Dio a Mosè (il primo è la Genesi), Dio ha segnato il passato, presente e futuro dell’umanità. Ad esempio, al computer, come nei cruciverba, compaiono scritte, una in verticale e una in orizzontale, delle verità inoppugnabili.
Edison - lampadina, Newton - mela, John Kennedy - Oswald omicidio, e così a centinaia.
Ad un certo punto i due matematici provarono a interrogare il computer, mettendovi la parola: Asteroide, naturalmente in ebraico. In verticale comparve: asteroide, in orizzontale: lo distruggerete! Conclude affermando che è necessario che questo pianeta sappia quello che già Nostradamus ha detto, cioè distruzione di migliaia di città costiere, che sappia il vero significato del terzo segreto di Fatima: «Moriranno milioni di uomini di ora in ora» (secondo le acque che avanzano) e infine delle lacrime della Madonna di Civitavecchia (per la distruzione di Roma) e di tutte le altre. Tutto ciò è terribile: «Parziale ricostruzione del progresso civile nel 2025», dice «Scritto nella pietra», che parla dei misteri della piramide di Cheope e del passato, presente e futuro dell’Umanità. È dunque chiaro che Marduk, il 22 dicembre 2012, farà precipitare un asteroide di notevoli proporzioni sul nostro pianeta, distruggendo parzialmente la nostra civiltà. Ma c’è un’unica, grande speranza: distruggerlo con le bombe atomiche! O forse basta deviarlo di quel tanto, per cui non precipiti sulla Terra. Di fondamentale importanza sarà che dagli infiniti spazi si avvisti Marduk, che sta arrivando. 
A questo punto ritengo di aver spiegato il dovuto: sono 40 anni che studio passato, presente e futuro dell’umanità. So bene quello che affermo, lo so dal 2000, e ho allertato gli astronomi, fatica inutile. Ora ho capito, c’è solo un asteroide di forse dieci chilometri di diametro che è fermo, nella Fascia del Martelletto e che sta aspettando il suo destino: qualche mese prima del 22 dicembre 2012 l’enorme mole di Marduk lo precipiterà sulla Terra. Che grappoli di testate atomiche lo rimandino da dove è venuto!

Dr. GAETANO DOLCE
Lonato


Allerta Nibiru sempre più vicino

Nibiru è vicino: l'allerta arriva da un militare USA:


John Moore dice di aver recentemente ricevuto informazioni da una delle sue fonti su un recente incontro tra militari, svoltosi lo scorso fine settimana.
Il militare che ha trasmesso l’informazione dice che durante la conferenza, sono stati invitati a prepararsi ad evacuare le loro famiglie dalla costa orientale, occidentale e del Golfo Messico in vista di quello che potrebbe succedere da qui a 6 settimane, ottobre, oppure fra sei mesi.
Durante l'incontro è stata presentata una mappa dove sono segnate le coste interessate. Le coste così come evidenziate in azzurro in questa mappa ( simile a quella che è stata mostrata durante la conferenza), saranno sommerse.



E 'stato detto che avrebbero solo 2 settimane per fuggire dopo il prossimo avviso di emergenza. I militari presenti sono stati costretti a firmare un impegno di non divulgazione ad esterni.
Il motivo dell’avviso di evacuazione: l'arrivo di "Planet X".
Secondo la fonte, meno di pochi mesi possono trascorrere prima dell'arrivo dell’ "intruso" nel nostro sistema solare. Al momento dell’ "ultima chiamata", i militari porteranno con se uno o due bagagli con il minimo indispensabile e prendere un volo commerciale. Essi dovranno avere le foto e i documenti importanti di tutti i membri della loro famiglia. Sono stati avvisati che dovranno lasciare le loro case, automobili e tutto il resto.
John Moore dice che, pur salvaguardando l’anonimato della sua fonte, avrà altri incontri con lui e trasmetterà tutte le notizie ricevute attraverso le sue trasmissioni radio. Pur ricevendo costantemente richieste su quanto sta succedendo nel mondo in questo momento, non sa cosa rispondere ma dice di prepararsi provviste e trovarsi un rifugio sicuro lontano dalle metropoli.
Dice di essere un giornalista investigativo e di avere il dovere di diffondere la notizia, quello che ne facciamo dipende da noi.

Ecco il video della trasmissione

John Moore Show dell’11/7/2012


Per la traduzione usare il tasto CC del video

John Moore tiene una trasmissione radio su internet da molti anni e si interessa alla ricerca sul "Pianeta X" dagli anni 80. Negli ambienti "alternativi” gode di buona reputazione e grande credibilità.
Personalmente non so cosa pensarne, quel che è certo è che da qualche tempo Nibiru appare e altrettanto velocemente scompare, dalle notizie sui siti online. Potrebbe essere un'altra di quelle allerte che non avranno alcun seguito, oppure no.
John Moore ha promesso di tenerci al corrente, staremo a vedere. Sul suo canale youtube ci sono tanti video e sembra che ne produca uno al giorno, basterà avere la pazienza di visionarli.